fbpx
Viaggi

Atto di amore verso il Gargano

Fin da piccolo ti guardavo, oh! Amico mio gargano. Ti erigi come un faro sulla piana dominando. Tu sei bello assolato di ulivi sei affollato,i tuoi lembi sono bagnati dalle onde imperversanti. Di tramonti colorati dietro te si sono posati, e quando il vento forte tira, la tua roccia par vicina, ti diverti a guardare quelle barche già lontane che cullare sono dal mare, loro a te devono mirare per potersi ritirare! Nella notte sei adornato, di lucine costellato, oh! amico mio gargano che dall’alto sei affacciato, tu potrai sempre li’ sostare per poter dilettare il cuore ❤️ mio che batte! Come il sangue scorre alle vene.


Di Salvatore Valente


Foto: di Claudio Castriotta

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button