fbpx
Storia

Alla scuola Francesco De Sanctis (1966)

Manfredonia  – ERA fine Ottobre, pare come se fosse oggi – mi torna  in mente un ricordo – di quando non avevo ancora 6 anni. Il fatto accadde di primo pomeriggio – il Viale Miramare , ch’era deserto .

Io e mio fratello maggiore ,con una nuova bici “Graziella” colore nocciola … ci stavamo recando da mia madre che lavorava a ” Scuola F. De Sanctis”.

Come era bella la città…eravamo quasi giunti all’altezza della Scuola Elementare maiuscola ,perché era la Scuola vera. Proprio nella parte che si affacciava sul mare – vedemmo una scena , drammatica…io piccolo . guardavo   un vecchio malato sperduto. Ma lui non ci sentiva…poi vedemmo arrivare una  macchina in soccorso…e noi proseguimmo nel nostro intento ; come tutti i pomeriggi – per ritirare la spesa da mamma… che ci aspettava, per poi tornare  a casa … tanto poco dopo ci raggiungeva .

Era purtroppo iniziata l’era dell’Alzheimer… che io bambino ancora non la capivo ero  incosciente non la si capiva ancora ‘ c’ era il famoso detto – ” ci sciumuni ”  vivevano ancora innocenti; come me  piccolo  – che respiravo il mondo paesano – migliore ,di tutto quello che mi circondava di sano e sereno ed eterno.


Di Claudio Castriotta 

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button