Zio Lorenzo pu “Schiff” alla pesc d polp

Manfredonia. Zio Lorenzo Castriotta, sop “U Schiff”grande imbarcazione degli anni passati a vela ,con grandi remi ,dove la fatica era tanta per pescare nella stagione dei polpi,inizio settembre .

Si partiva la notte ,con un timone agganciato alla poppa della barca,l’attrezzo era di costruzione  in legno e metallo, con due tronchi con due vele ,una grande e una piccola,si partiva per Vieste e Peschici ,al largo del grande mare.Arrivati sul luogo di primo mattino,si doveva remare fino al punto giusto,per iniziare la pesca dei polpi. Lui, a mizzu a tant a “Schiff”. Faceva un cerchio a distanza libera, tanto da permettere ad ognuno di lavorare.Le barche erano piene di lenze enormi con esche di granchi dett “I Pulos” ‘di scugghjiu’.Era uno spettacolo ,indescrivibile quello della pesca dei polpi ,e commovente quando i polpi venivano su alla superficie, delle acque marine e verdi di una natura splendida ed incontaminata, quei polpi rosa chiaro e di bianco corallo.

di Claudio Castriotta




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*