Fede e religione

“Un ramoscello delle Sante Palme profuma di speranze”

Il sangue dell’ ulivo scorre al sole 

come rami spezzati a bagnare il fiume,

lungo la terra bruciata dall’arso seme

gocciolano gli alberi di limone,

come cero odoroso piangente

la paglia nell’aria orticante ,

sigilla la scorza del nespolo dal giallo colore, radiante alla luce , di un giorno profumato di vita celeste,

 come l’aria che mi libera la mente…

per un attimo, poi tutto vedo sanguinare,

questo momento del vietato morire

di asfissiati delle brutte notizie del telegiornale,

dei giorni tutti uguali senza più distinguere,

a che giorno siamo – o saremo,

credo che sia il mese di aprile…

 ma l’anima non riesce a fiorire ,

questi mesi rubati dalla mano…

ma un ramoscello delle Sante Palme;

profuma di speranze.Di Claudio Castriotta

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati