Attualità

Un albero per ogni nato

La Legge n. 10 del 14 gennaio 2013, che modifica la precedente Legge Cossiga-Andreotti n.113 del 29 gennaio 1992, conferma l’obbligo di mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato o adottato (cioè per ogni iscrizione all’Anagrafe Comunale): a partire dal 16 febbraio 2013 ciascun Comune sopra i 15.000 abitanti dovrà così provvedere ad individuare un’area sul proprio territorio comunale da destinare a nuova piccola forestazione urbana, con posa di piante autoctone.

Dice il Presidente Nazionale Civilis Dirigente Superiore Generale Giuseppe Marasco “  La nuova normativa, che modifica la norma del 1992 limitando l’obbligo solo ai Comuni oltre i 15.000 abitanti ed estendendo invece l’obbligo anche nei confronti dei bambini adottati, introduce inoltre prescrizioni per la tutela degli alberi monumentali e ridefinisce la Giornata Nazionale dell’Albero celebrata il 21 novembre, con lo scopo di valorizzare la tutela del patrimonio arboreo e boschivo italiano, in più,  nuova forestazione urbana come supporto all’attuazione del Patto dei Sindaci (“Covenant of Mayors”) sul territorio comunale, mediante stima della CO2 assorbita a livello forestale, nell’ambito della redazione del PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile);  nuova forestazione urbana come strada di compensazione delle emissioni di CO2 di Aziende locali e non locali, a cui poter chiedere un supporto finanziario per la realizzazione di tali attività forestali anche finalizzate alla compensazione delle loro emissioni di CO2.”  Adesso mi chiedo la  Città di Manfredonia cosa a fatto da 2013 e cosa sta facendo per rispettare la legge dello Stato e migliorare la forestazione cittadina …?

 

Attendiamo una risposta e invitiamo a sollecitare tutti i Comuni e i Sindaci inadempienti quali Ufficiali del Governo.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button