fbpx
AttualitàSpettacolo

“U’ Sculer” arriva in tv come concorrente de “Il contadino cerca moglie”, il nuovo docu-reality condotto da Gabriele Corsi

U’Sculer” (alias Michele Totaro) il giovane pastore bucolico del Gargano star dei social sbarca in tv, diventando protagonista della nuova edizione de “Il contadino cerca moglie” (condotto da Gabriele Corsi e prodotto da Fremantle per Discovery Italia) in arrivo su Discovery +, la cui prima puntata andrà in onda il 25 febbraio sul Nove alle 21.25.

Nel programma 8 contadini, che saranno presentati nella puntata casting di giovedì , cercheranno un compagno con cui condividere la passione green tra i pretendenti in arrivo dalla città che, nelle prossime settimane, decideranno di inviare la propria candidatura. Da aprile, covid permettendo, saranno poi girate le altre puntate del reality. Nelle precedenti edizioni il programma è stato condotto da Diletta Leotta e Simona Ventura. Il format, a metà strada tra docu-reality e dating show, si articola sulla base dei primi incontri dove i contadini scelgono, a partire da cinque corteggiatrici iniziali, le tre con cui iniziare a vivere in fattoria; la convivenza è scandita dai ritmi della vita agricola e le single di città vengono messe alla prova con il lavoro nei campi, le sveglie all’alba per dare da mangiare agli animali, la mungitura, la pulizia delle stalle e tutte le specifiche attività di ogni fattoria.

Il contadino può così testare lo spirito di adattamento delle sue spasimanti, mentre loro potranno riflettere se la vita di campagna faccia realmente al caso loro; il contadino, nel corso della convivenza, può anche decidere di eliminare una delle pretendenti.

Prima della scelta finale, ogni contadino ha la possibilità di invitare una delle ragazze fuori dalla fattoria per trascorrere una notte in un luogo romantico, o effettuare delle esterne, per conoscersi meglio.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button