“Chi sona e canta no nmore maje”

Giornata triste anche per Manfredonia per la scomparsa di Antonio Piccininno, fondatore dei “Cantori di Carpino” e anima della cultura e della storia moderna del nostro Gargano. Grazie al suo attaccamento alla terra natia ed alla sua “veracitá” è riuscito a far arrivare il nostro territorio ben oltre il recinto in cui era confinato, affermandosi non solo come fenomeno di nicchia. La sua musica ha raccontato la nostra storia, quella dei nostri padri, contribuendo alla valorizzazione del Gargano ed alla conservazione di preziosi usi e costumi che diversamente sarebbero andati persi per sempre.
Grazie Zi ‘Antonio per tutto quello che hai fatto. Il tuo esempio sarà per noi guida e stimolo per continuare nel solco della promozione e della valorizzazione del nostro amato Gargano. Che la terra ti sia lieve!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*