Attualità Italia

Social Media Marketing: cos’è e come funziona

Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

Facebook, Instagram, TikTok, Linkedin, YouTube… I social network sono ormai parte integrante della nostra vita quotidiana. Visti da molti come piattaforme in cui condividere pensieri o aspetti della propria vita, per poi interagire con altri, i social network sono dei veri e propri canali di comunicazione che hanno coinvolto praticamente tutti, a tutti i livelli. Tuttavia, se dal punto di vista dell’utente privato, qualcuno (davvero pochi) non si è fatto attirare, ed anzi respinge, questa dilagante mania di mostrare e di esporsi, dal punto di vista delle aziende, i social sono un mezzo pubblicitario ormai divenuto imprescindibile. Rappresentano infatti il principale mezzo per comunicare sia con i propri clienti sia, soprattutto, con coloro che sono potenziali tali. Ed è proprio nel contesto di comunicazione pubblicitaria per aziende, PMI e professionisti, che si afferma il Social Media Marketing. Cerchiamo allora di capire meglio insieme qual è il ruolo dei social media nella strategia aziendale e come utilizzarli per creare una strategia di marketing davvero efficace.

Introduzione al Social Media Marketing

I social media hanno modificato, stravolgendole, le logiche della comunicazione aziendale, ora principalmente basate e improntate sulle principali piattaforme. Il Social Media Marketing (SMM) è una forma di digital marketing che promuove i prodotti e i servizi di un’azienda o di un professionista, utilizzando le piattaforme social. Dal punto di vista pubblicitario, il Social Media Marketing è un mezzo potentissimo per le aziende, perché permette loro di raggiungere un bacino di clienti enorme. Ma questo è solo l’inizio.

Tramite i social si possono instaurare conversazioni dirette con i clienti, nonché avere feedback diretti su prodotti o servizi. Inoltre, sfruttando il Digital Advertising, è possibile migliorare la visibilità di un brand, promuovere nuovi prodotti e servizi, il tutto con un budget abbastanza contenuto.

Per aprire un profilo su un qualsiasi social network ci vuole un attimo. È poi gestirlo in maniera adeguata affinché funzioni e porti conversioni che diventa più complesso e impegnativo. Ecco perché, in questo contesto, si afferma in maniera sempre più crescente la figura del Social Media Manager. Ricordiamo infatti che il Social Media Marketing è una forma di marketing applicata ai social network. Per fare Social Media Marketing occorre quindi conoscere e saper attuare le più adeguate strategie multi-scopo, ideate per le piattaforme social, tramite le quali un brand, una realtà aziendale, un libero professionista, così come anche un personaggio pubblico, un blogger o un influencer, possono aumentare la loro visibilità, diffondendo la propria immagine e promuovendo un prodotto o un servizio. Come dunque si potrà ben capire, quella del Social Media Marketing è quindi, a tutti gli effetti, una strategia di marketing aziendale che, come tale, va studiata a 360° gradi, con una pianificazione ben mirata e precisa delle varie azioni da mettere in atto.

Ruolo e importanza dei social media nell’attuale contesto digitale

Da sempre, per le aziende e per i professionisti, comunicare con i propri clienti è una necessità di primaria importanza. Negli anni Ottanta e Novanta, il mezzo per fare la pubblicità era basato sui mezzi di comunicazione massivi, come televisione, radio e carta stampata. Un modello di comunicazione unidirezionale: il mittente (l’azienda) è uno solo e si rivolge a molti riceventi. Un mezzo di comunicazione che non prevede quindi interazione.

Con l’avvento del digitale, le modalità comunicative cambiano e si evolvono. Grazie alla nascita e al diffondersi del social media, le aziende possono comunicare in maniera diretta con i clienti e coi potenziali clienti. Attraverso i social, entrambe le parti possono  interagire l’una con l’altra, in un flusso comunicativo che è così diventato bidirezionale. Ma non solo. I consumatori, non si limitano a poter parlare con l’azienda o con il professionista in questione, ma possono anche parlare e confrontarsi con gli altri consumatori. In ambito social, quindi, il processo di comunicazione diviene circolare, e coinvolge più utenti: il flusso di comunicazione diventa quindi multidirezionale (many-to-many).

Per le aziende e per i professionisti, essere presenti online e sui social non è solo un mezzo molto potente da sfruttare, ma una vera e propria doverosa necessità. Oggigiorno, infatti, nel mondo, sono più di 5 miliardi gli utenti connessi a Internet, e buona parte di questi, si connettono alla rete per collegarsi ai loro account social. Stando alle previsioni, questo comportamento è destinato a crescere. 

Obiettivi del Social Media Marketing

Molti incappano nell’errore di pensare che basta avere un profilo Social per veder fioccare in tempi rapidi risultati strepitosi. Come anticipato, il Social Media Marketing è una forma di marketing applicata al digitale. Pertanto, per gestire un profilo social di successo, è necessario fare un lavoro preliminare di analisi sullo stato attuale dell’azienda (o del professionista), unitamente ad una analisi dei loro competitor. Dopodiché, occorre fissare una serie di obiettivi da raggiungere, così da poter studiare le strategie migliori da mettere in atto. Se studiato in maniera strategica e personalizzata, il Social Media Marketing porta risultati nel medio-lungo periodo.

I principali obiettivi del Social Media Marketing sono i seguenti.

  • Brand Awareness: creare o andare ad aumentare e a rafforzare la notorietà di un brand, per favorirne la riconoscibilità del marchio
  • Online reputation: costruire la propria reputazione, condividendo in maniera regolare sui social contenuti di qualità, che siano quindi originali, utili, completi e specifici. Per generare engagement è inoltre necessario fare un accurato lavoro di monitoraggio dei commenti e dei feedback, gestendo le interazioni con gli utenti, in modo da acquisire fiducia da parte del pubblico
  • Customer loyalty: migliorare il coinvolgimento coi propri clienti (e potenziali tali), creando contenuti utili ed interessanti, e che vadano a stimolare la curiosità degli utenti, generando interazioni da parte loro e invogliandoli a tornare sul profilo social
  • Promotions and sales: fare promozione dei propri prodotti, o di alcuni di essi, per aumentare le vendite, anche facendo ricorso alle campagne di advertising
  • Customer insight: fare un accurato lavoro di analisi e di ricerca per conoscere bene i propri clienti, capire esattamente quali sono le loro esigenze, i loro gusti e le loro preferenze. Ciò è utile per elaborare strategie di social media marketing ben mirate, volte a fidelizzare la clientela

Pianificazione di una strategia di Social Media Marketing

Come anticipato, aprire una pagina Social non garantisce risultati nell’immediato. Lo stesso discorso vale anche se si avvia una campagna di advertising. Dopo aver stabilito quali sono gli obiettivi che si vogliono ottenere, è fondamentale studiare la pianificazione di una strategia di digital marketing da mettere in pratica, creando contenuti rilevanti da pubblicare in maniera costante e regolare.

Il funnel di marketing richiede lo sviluppo di una strategia per fidelizzare il target. Il singolo post o la campagna pubblicitaria sui social rappresentano soltanto la punta di un iceberg che, per essere davvero efficace e far convertire, deve avere alla base un’attività costante fatta di analisi, creazione di contenuti di qualità, definizione del target, scelta del tone of voice, pianificazione di un calendario editoriale…  E poi ancora, gestione delle criticità, pianificazione pubblicitaria e allocazione dei budget, test e monitoraggio delle campagne, creazione di pubblici e relative profilazioni accurate. Insomma, una moltitudine di attività, ognuna delle quali richiede svariate competenze.

Proprio per questo, è fondamentale affidarsi a professionisti esperti del settore, che sono in grado anche di stare al passo con le continue evoluzioni dell’algoritmo, e di adeguare nella maniera più opportuna le strategie social.

Pianificare strategie di Social Media Marketing che hanno successo è dunque un lavoro che, oltre ad esperienza, competenze e professionalità, richiede anche costanza, sia dal punto di vista della formazione e dell’aggiornamento continui, sia per quel che concerne i test e il monitoraggio delle attività social in essere.

Per prima cosa, nella pianificazione di una strategia di Social Media Marketing, è fondamentale selezionare le piattaforme per l’attività di Social Media Marketing. Non tutti i tipi di business, infatti, hanno bisogno di avere un profilo su tutte le piattaforme social. Molto dipende dal tipo di business e dal pubblico/clientela cui ci si rivolge.

Per quanto poi riguarda i contenuti, da pubblicare secondo un preciso calendario editoriale, la parola d’ordine affinché questi contenuti abbiano successo, è “Qualità”. Per avere maggiore visibilità, e quindi maggiori possibilità di conversione, occorre fornire agli utenti contenuti di valore, che siano utili ed interessanti.

Nella creazione di un piano editoriale per Social Media Marketing, si consiglia di utilizzare la Regola dei terzi.

  • 1/3 dei contenuti deve promuovere l’attività dell’azienda e i suoi valori
  • 1/3 dei contenuti deve promuovere il brand e alcuni prodotti specifici, magari avvalendosi di influencer o personaggi noti, che possono veicolare messaggi prettamente commerciali in maniera spontanea e creativa
  • 1/3 dei contenuti deve avere scopo informativo e divulgativo, fornendo quindi storie, idee e informazioni relativi al settore di appartenenza

Gestione delle campagne pubblicitarie sui Social Media

Sui social, la crescita di una pagina può avvenire:

  • per via organica
  • tramite sponsorizzate a pagamento

La strategia di marketing digitale che sfrutta i social come canali per promuovere prodotti e/o servizi, prende il nome di Social Advertising. In pratica, non è altro che una forma di pubblicità sui social media, volta a raggiungere il pubblico target.

Gestire delle campagne pubblicitarie sui Social Media, come Facebook Ads, Instagram Ads, LinkedIn Ads, Twitter Ads, e così via, richiede competenze tecniche e creative, oltre a capacità di analisi per monitorare l’andamento della campagna stessa e decidere se è il caso di interromperla e/o di apportare delle modifiche.

Il Social Advertising offre vari vantaggi:

  • Ampliamento della visibilità del proprio brand e conseguente raggiungimento di un pubblico più vasto
  • Targettizzazione mirata mediante una profilazione del pubblico in modo tale da raggiungere solo gli utenti che potrebbero realmente essere interessati ai prodotti o ai servizi promossi
  • Maggior coinvolgimento da parte degli utenti, con condivisioni ed interazioni
  • Misurazioni e monitoraggio dei risultati (numero di click e di impression, tasso di conversioni, etc…)
  • Stabilire un budget da investire e la durata della sponsorizzata
  • Possibilità di sfruttare il remarketing, un’operazione che permette di raggiungere quegli utenti che hanno già interagito col marchio, aumentando così le possibilità di conversione

Per creare campagne pubblicitarie sui Social Media è fondamentale:

  • Definire chiaramente i propri obiettivi di marketing: aumentare la notorietà del marchio, vendere di più, trovare nuovi clienti, raccogliere nuovi contatti, migliorare le interazioni sui contenuti, etc…
  • Identificare le piattaforme social più adatte per i propri obiettivi di marketing
  • Definire il target di riferimento ed effettuare una segmentazione del pubblico mirata e precisa, sulla base di vari criteri: età, geolocalizzazione, interessi, comportamenti…
  • Creazione di contenuti utili, persuasivi e coinvolgenti, che attirino il pubblico con immagini o video di qualità elevata e testi accattivanti
  • Utilizzare call to action (CTA) chiare, dirette ed efficaci: concludere un acquisto, iscriversi ad una newsletter, scaricare un E-book, andare sul blog per leggere un articolo per intero…


Come avrai potuto ben capire, la gestione delle campagne pubblicitarie sui Social Media è un’operazione molto complessa, che richiede svariate competenze, sia di carattere tecnico che creativo. Per questo, affinché una campagna social sia davvero efficace, è bene non improvvisare ma affidarsi ad una figura professionale specializzata come il consulente facebook advertising.

Analisi dei risultati e ottimizzazione delle strategie

Una volta pubblicati dei contenuti o avviata una campagna pubblicitaria sui social, non ci se ne deve dimenticare. Anzi, a questo punto, occorre mettere in atto tutto un lavoro di analisi e monitoraggio dei risultati per vedere se la strategia digitale attuata funziona o se è opportuno mettere in atto una ottimizzazione delle strategie.

Per eseguire l’analisi dei risultati, le stesse piattaforme social mettono a disposizione delle metriche specifiche. Inoltre, è utile vedere i tassi di conversione e il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti pubblicati con like, condivisioni, menzioni, tweet, etc…

Un sistema molto valido ed efficace per capire quale strategia funziona e quale meno, è quella di effettuare un test A/B. In pratica, si deve pubblicare 2 volte il medesimo contenuto, variandone una (massimo 2) componente fondamentale, che può essere il visual, il copy, il tono di voce… Dopo una settimana di tempo, misurando i risultati ottenuti da entrambi i post (o le campagne), potrete verificare quale ha riscosso maggior successo, e capire quindi quali sono gli elementi da eliminare, integrare o replicare nella strategia di comunicazione futura, perché sono quelli che performano in maniera più efficace.

Evoluzione del Social Media Marketing nel futuro

Il mondo del Social Media Marketing è in evoluzione continua. Per questo, è di grande importanza mantenersi sempre aggiornati circa le ultime tendenze, ed esplorare piattaforme innovative, come TikTok e Twitch, che possono essere utili per ampliare l’engagement del tuo brand.

Sicuramente anche l’AI influenzerà l’evoluzione del Social Media Marketing nel futuro. In che modo è ancora molto difficile dirlo con precisione. Tuttavia, è facile intuire  e prevedere che l’AI porterà una rivoluzione nei processi di creazione, analisi e ottimizzazione dei contenuti. Con le sue potenzialità, molto probabilmente, l’AI offrirà la possibilità di eseguire analisi dati avanzate e di apportare personalizzazioni su misura, potendo così creare campagne più mirate e, di conseguenza, più efficaci. Senza dimenticare l’uso della realtà aumentata e virtuale, che possono influire positivamente dal punto di vista dell’interazione e dell’engagement con il pubblico.

Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati