Cronaca Capitanata

Scatta l’allarme rapine in casa

In base agli ultimi dati ufficiali dell’Istat relativi al 2021, in Italia si contano 7,1 rapine in casa ogni mille famiglie, in crescita rispetto al 2020 (6,8 ogni 1000 famiglie) – spiega il Codacons – I furti in abitazione sono più diffusi nel Nord-est dove si contano in media 9,4 vittime ogni mille famiglie, mentre nel Sud e nelle Isole il valore si attesta rispettivamente a 4,9 e a 3,7 vittime.


La regione italiana che registra il maggior numero di casi di rapine e furti in casa è il Veneto, con 11,2 vittime ogni mille famiglie, seguita da Toscana (10,1) ed Emilia Romagna (10). Fanalino di coda la Valle d’Aosta, con una media di 2 rapine in abitazioni private ogni mille nuclei.


“Nonostante il numero di rapine in casa sia in crescita negli ultimi anni, anche per effetto dell’impoverimento generato dal Covid prima, e dalla crisi economica oggi, è assolutamente ipocrita che di tale tema si parli solo quando la vittima è un personaggio famoso (dopo il caso Facchinetti ndr) – attacca il presidente Carlo Rienzi – Ogni giorno 500 famiglie “non vip” denunciano furti all’interno delle proprie abitazioni, ma il numero di tale tipologia di reato è in realtà assai più elevato, considerato che sempre più famiglie rinunciano a presentare denuncia alle forze dell’ordine, consapevoli che poco o nulla potrà essere fatto per acciuffare i responsabili”.

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net