fbpx
Social

Raccolta fondi per Souleymane, il ragazzo travolto e ucciso da un pirata della strada sulla SS 17 mentre si recava a lavoro in bici

Parte oggi la raccolta fondi per Souleymane, il ragazzo travolto e ucciso da un pirata della strada sulla SS 17 mentre si recava a lavoro in bici.

Souleymane ha lasciato una moglie e un figlio di due anni in Africa.

Souleymane aveva trovato un lavoro che gli permetteva di sostenere la sua famiglia in Africa…ogni sua pedalata all’alba era per suo figlio e sua moglie: mostrava orgoglioso le foto del suo bellissimo bambino e della sua fantastica moglie agli amici e ai colleghi, confessando loro il sogno di farli trasferire in Italia.

Nonostante le difficoltà, Souleymane ci stava riuscendo a realizzare quel sogno. Sorrideva sempre, sorrideva e portava il sole ovunque. Il suo sorriso parlava di lunghe traversate e di una vita non affatto semplice; il suo sorriso era vero perché era il sorriso di chi nonostante le difficoltà ce l’aveva fatta a ritagliarsi un pezzo di vita dignitosamente….quel sorriso era contagioso proprio perché è il sorriso di chi ha forza di vivere e di chi ama la vita.

Quella mattina Souleymane pedalava…ogni pedalata la forza di un padre che ama sua moglie e suo figlio…ed è così che ha lasciato questo mondo: pedalando con la forza di un padre che ama sua moglie e suo figlio. La persona che lo ha investito non si è fermata…è scappata abbandonandolo.

Sua moglie ha scoperto della sua morte solo diversi giorni dopo l’accaduto. Passano i giorni e piano piano questa vicenda viene accantonata e dimenticata, aggiungendosi alla lista delle ingiustizie. Passano i giorni ma noi non passiamo.

Chi siamo noi? Scrivo a nome di tutti coloro che non vogliono dimenticare e che vogliono fare qualcosa per la sua famiglia: amici, colleghi, conoscenti, datore di lavoro e famiglia. Mi sono chiesta cosa potessi fare ed è così che ho cercato di mettermi in contatto con Alima, la moglie di Souleymane che vive a Burkina Faso, una delle località più povere in Africa. Attraverso un traduttore francese ho parlato con lei e ho conosciuto suo figlio, un bellissimo bambino, un dono di Dio. È una donna forte, bellissima e ha bisogno di una mano…una mano da tutti noi.

Abbiamo dato vita così a questa raccolta fondi per aiutare i pezzi che compongono il cuore che ha lasciato Souleymane sulla terra.

Vi chiedo di partecipare anche con un piccolo contributo…per voi magari è piccolo, ma vi assicuro che sarà grande per chi lo riceverà. Grazie a tutti.

https://www.facebook.com/donate/311404414080173/

Raccolta fondi organizzata da Susanna Tancredi e Francesca Conte. Grazie mille e di cuore per il vostro sostegno

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button