fbpx
Politica

Problema zanzare, Manfredonia Nuova scrive ai Commissari

Ai Commissari Straordinari del Comune di Manfredonia

P.E.C.: segreteria@comunemanfredonia.legalmail.it

Oggetto: invasione di zanzare nella città.

Gentili Commissari,

Sabato, 31 luglio, alle ore 19.45, alcuni aderenti dell’associazione Manfredonia Nuova si sono recati alla Rotonda per la raccolta delle firme contro l’insediamento, nell’isola 12 del sito SIN ex EniChem, dell’impianto per il recupero e riciclaggio della plastica di tutta la Puglia. Solo pochi minuti, il tempo di dispiegare manifestini, posizionare il tavolino e le sedie e siamo stati costretti a scappare via, in quanto nugoli di zanzare hanno cominciato a martoriare i nostri occhi, braccia, gambe, piedi (si allegano foto di gamba e spalla del nostro malcapitato socio).

  Saremmo sicuramente finiti al pronto soccorso se non avessimo fatto ricorso subito alle medicine procurateci per far fronte all’assalto subito, la sera prima, al porto turistico, alla presentazione del libro di poesie del poeta Alessandro Cannavale.

Ora, poiché quella che stiamo vivendo è una situazione anomala, mai verificatasi in precedenza, noi cittadini e cittadine vorremmo capire la motivazione, perciò poniamo le seguenti domande:

  1. sono state effettuate le disinfestazioni utili nel numero e nella tempistica?
  2. Quanto vi hanno influito la sporcizia e i rifiuti che abbondano ovunque in questo territorio?

Noi pensiamo che la seconda ipotesi sia la più vera. Stiamo assistendo, infatti, al degrado e alla bruttezza più totali. Camminare anche per alcune strade importanti di Manfredonia come ad es. Via Di Vittorio, di cui si allegano foto, è diventato un incubo per la vista e per l’olfatto.

Aiuole e giardini pubblici e marciapiedi pieni di cacche di cani, dove occorre fare lo slalom per non inzaccherarsi le scarpe, oltre a denotare l’inciviltà di cittadini che impunemente lasciano le deiezioni dei loro animali per strada, evidenziano l’assenza di un servizio di pulizia urbana degno di questo nome e rappresentano un vero attentato alla salute pubblica.

Io non so se in alcune zone della città mancano i netturbini, ma possiamo notarne ampie, dove non passano da tempo, infatti la stessa immondizia staziona per mesi.

Infine, chiediamo che si facciano appelli attraverso lettere, manifesti e tante multe per sensibilizzare gli abitanti di questa città e imporre loro un po’ di senso civico e di rispetto verso gli spazi comuni e la salute di tutti.

Manfredonia è una città da ricostruire sul piano civile, morale e culturale, se si vuole evitare la morte economica e sociale, perciò invitiamo le SS. LL. a contribuire, per favore, anche nel poco tempo rimasto, prima delle elezioni, alla sua rinascita, altrimenti che senso ha questo lungo commissariamento.

N.B. in allegato foto di Via Canne, Via Scaloria, Via Palatella, Via G. Di Vittorio e via Barletta (nei pressi dell’edicola “Buonagiornata”).

Cordiali saluti

Manfredonia Nuova                                                                              Con osservanza

Manfredonia, 4 agosto 2021                                                                   La Presidente

Ins. Enrica Amodeo

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button