Politica CapitanataSocial

Polemica sulla pagina Facebook del Comune di Monte Sant’Angelo

PROFILO FACEBOOK DEL COMUNE: IL GESTORE NON DEVE OFFENDERE O CENSURARE I CITTADINI!

Abbiamo appena letto questo intervento sul profilo Facebook del Comune di Monte Sant’Angelo: adesso basta!

Già in altre occasioni, proprio durante un Consiglio Comunale, il Gruppo “A Monte” ha sottolineato all’Amministrazione che non era assolutamente tollerabile il fatto che qualche dipendente comunale, che gestisce il profilo Facebook dell’Ente, o qualche amministratore comunale censurasse gli interventi o rispondesse in malo modo ai cittadini proprio dal profilo del Comune. Ebbene, è successo di nuovo.

Questa volta la gravità sta anche nel fatto che ad esprimere il proprio pensiero sia stato un Consigliere Comunale, che, come è noto a tutti, non fa parte del Gruppo “A Monte” ed è distante da noi nelle sue scelte politiche. La cosa, però, non ci esonera dal difendere la libertà di espressione di chiunque, sia egli/ella un Consigliere Comunale o un cittadino/a: abbiamo il dovere di tutelare chi vuole esprimere con garbo la propria idea!

Non deve accadere mai più che il curatore del profilo Facebook del Comune di Monte Sant’Angelo si permetta di scrivere una risposta del genere, risposta che, a nostro avviso, è una minaccia ad un cittadino che esprime il proprio pensiero. Non passa inosservata anche l’arroganza con cui la risposta è stata data, perchè il gestore del profilo sapeva bene che a scrivere era un Consigliere Comunale, eppure lo ha appellato con la parola Gent.mo e non con la parola Consigliere.

Il dipendente comunale/amministratore, che gestisce il profilo e di cui non conosciamo le generalità, deve capire una cosa: è dipendente del Comune di Monte Sant’Angelo e non dell’Amministrazione d’Arienzo. Se anche fosse stato dipendente di una possibile amministrazione di altro colore politico noi non avremmo accettato un atteggiamento del genere e avremmo scritto queste stesse cose!

Un’Amministrazione, se anche eletta come gruppo politico di parte, appena si insedia diventa amministrazione di tutti e non solo della parte che l’ha votata: può ricevere lodi, ma può ricevere anche critiche; le critiche fanno male, molte volte sono sbagliate, ma chi le riceve deve accettarle perché fanno crescere.

La censura non è mai accettabile, a meno che non si usino parole volgari, minacce, violenza verbale, accuse che fanno riferimento a reati: in questo caso si informa chi lo fa che saranno seguite le vie legali a difesa non del gestore del profilo o dell’amministrazione ma dell’immagine dell’Ente, a difesa cioè degli interessi dell’intera comunità di Monte Sant’Angelo.

Per l’ultima volta invitiamo il Sindaco, l’Amministrazione e la Segretaria Comunale ad intervenire perchè nessuno deve permettersi di minacciare i cittadini, a meno che questo dipendente non abbia il placet dell’Amministrazione, cosa che noi non pensiamo.

Se dovesse accadere ancora una volta, siamo costretti a rivolgerci agli Organismi competenti per la tutela non soltanto dei diritti di un Consigliere Comunale, ma per la tutela dei diritti di tutti i cittadini. (Fonte: Gruppo A MONTE – Monte Sant’Angelo)

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net