Spettacolo Italia

Pagelle Sanremo 2024. Le pagelle della serata cover

La serata cover con i suoi duetti regala sempre grandissime emozioni. Ecco le pagelle della serata dei grandi ritorni.

LORELLA CUCCARINI, VOLA . VOTO 10

Lorella Cuccarini torna all’Ariston come co-conduttrice e lo fa in grande stile. L’amatissima show-girl italiana indossa abiti “d’archivio”, omaggiando il valore dell’arte in tutte le sue forme, la sostenibilità e la bellezza oltre tempo. Travolge tutti con la sua straordinaria energia e fa ballare e cantare tutti con le sue storiche canzoni.

JALISSE, IL GRANDE RITORNO MA NON UN RITORNO IN GRANDE. VOTO 8

I Jalisse tornano a Sanremo dopo 27 anni di ostracismo. Ci voleva Amadeus per riportarli sul palco dell’Ariston. Grazie Ama, ma perché farli esibire così tardi e perché non chiamarli direttamente in gara?

PROTESTA DEGLI AGRICOLTORI, PERCHE’ LIMITARSI AL COMUNICATO STAMPA? VOTO 7

Avrebbe avuto più senso se anziché limitarsi a leggere il comunicato stampa degli agricoltori, Amadeus avesse fatto salire sul palco dell’Ariston uno di loro in rappresentanza di tutti.

GIGI DAG. VOTO NON CLASSIFICATO

Dalla sagra della castagna con Bob Sinclar a quella della polpetta con Gigi Dag. Le luci psichedeliche a mezzanotte non hanno giovato.

SANGIOVANNI-FARFALLE. VOTO 5

Non trovi un po’ pretenzioso portare per la serata delle cover una tua canzone? Sangio comunque hai già vinto, parlando in conferenza stampa, in una sala gremita di giornalisti, delle tue fragilità.

IRAMA-QUANDO NASCE UN AMORE. VOTO 9

Irama omaggia una canzone meravigliosa che ha 50 anni e sembra sia stata scritta ieri.

ALFA-SOGNA RAGAZZO SOGNA. VOTO 10

Un uomo e un ragazzo sognano sul palco dell’Ariston e fanno sognare tutti. Più che un’esibizione, l’iniziazione. “Sogna, ragazzo, sogna ti ho lasciato un foglio sulla scrivania manca solo un verso a quella poesia. Puoi finirla tu.” Immensi.

GAZZELLE-NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI. VOTO 9

Gazzelle e Fulminacci portano sull’Ariston una canzone scritta 40 anni fa ma che si rinnova di generazione in generazione, con grande rispetto verso il testo e chi la canta. “Notte prima degli esami” fa sempre un certo effetto, anche se la maturità l’hai fatta quando c’erano ancora i dinosauri.

BNKRR-44-MA QUALE IDEA? VOTO 6

Forse è proprio l’idea che non convince. Ad ogni modo si divertono e divertono.

FIORELLA MANNOIA-CHE SIA BENEDETTA E OCCIDENTALI’S KARMA. VOTO 8

Non è chiarissima la scelta del medley, ad ogni modo Fiorella può tutto.

GEOLIER-MEDLEY STRADE. VOTO 4

Condivisibile e coerente la scelta di Geolier di portare a Sanremo brani in napoletano, meno condivisibile la scelta dei testi, che alludevano in maniera più o meno esplicita alla marjuana e alla cocaina. Forse il dissenso del pubblico era riferito a questo. Ad ogni modo audace!

ALESSANDRA AMOROSO. VOTO 5

Dal divano di casa a Ostia lido a fare i balli di gruppo è un attimo.

NEGRAMARO-LA CANZONE DEL SOLE. VOTO 6

L’idea di omaggiare Battisti è una bella idea, ma l’interpretazione così carica lascia perplessi.

ANGELINA MANGO-LA RONDINE. VOTO 10

Una canzone scritta dal padre quando aveva appena un anno, una canzone che sembra sia stata scritta sapendo già tutto. Angelina spoglia questa canzone da tutti gli orpelli, la rende essenziale. Omaggia il padre e la sua carriera e lo fa in punti di piedi. Canta col cuore ed emoziona. Straordinaria.

THE KOLORS- TI AMO E GLORIA. VOTO 8

C’è chi ha cantato e chi mente.

SANTI FRANCESI-HALLELUJAH. VOTO 8

Non è facile cantare una canzone tanto importante quanto inflazionata e nell’ardua impresa sono riusciti a venirne fuori a testa alta.

RICCHI E POVERI-SARA’ PERCHE’ TI AMO-MAMMA MIA. VOTO 8

Gli artisti che portano le loro canzoni per la serata delle cover non ci piacciono, ma per la brunetta e il biondino facciamo un’eccezione. La versione spagnola di Sarà perché ti amo è un po’ “mondo di Patty” ma ci avete fatto divertire.

CLARA-IL CERCHIO DELLA VITA. VOTO 6

Le voci si fondono bene, bella performance, anche se un po’ effetto musical

DARGEN- THE CRISIS. VOTO 5

Dergen mescola troppo e confonde.

MR RAIN-MARY. VOTO 8

Grande revival di inizio anni 2000.

LA SAD- LAMETTE 5

Avevamo detto togliere anziché aggiungere, non ci siamo. Ad ogni modo l’energia non manca.

BIGMAMA-LADY MARMALADE. 8

Sarebbe stato un 9 a mani basse se non avessero mescolato napoletano e francese.

RENGA E NEK. MEDLEY DEI LORO SUCCESSI. VOTO 8

Un po’ banale la scelta, però vi abbiamo ritrovati.

MANINNI-NON MI AVETE FATTO NIENTE. VOTO 8

La canzone è sempre bella e attualissima e Maninni non sparisce, nonostante la discrezione dell’artista, anzi forse proprio grazie a questa sua attitudine.

DIODATO-AMORE CHE VIENI AMORE CHE VAI. VOTO 7

Non poteva fare scelta più giusta. Raffinato e poetico, ma nessuna sorpresa.

IL VOLO- WHO WANTS TO LIVE FOREVER. VOTO 7

L’hanno cantata magistralmente, ma nessun’emozione.

MAHMOOD-COME E’ PROFONDO IL MARE. VOTO 7

Omaggio alla Sardegna, terra meravigliosa con i Tenores di Bitti, gruppo storico di Bitti, in provincia di Nuoro che celebrano le radici della propria madre-patria con l’ambizione di trasmettere la bellezza del canto millenario, patrimonio dell’Unesco. La scelta dei Tenores di Bitti ci ha convinto, meno l’interpretazione di Mahmood.

EMMA-MEDLEY DI TIZIANO FERRO. VOTO 6

Le aspettative erano alte, è mancata l’intensità.

FRED DE PALMA-MEDLEY EIFFEL 65. VOTO 5

Basta medley.

GHALI-ITALIANO VERO. VOTO 9

Ghali ha portato sul palco dell’Ariston un medley che tiene dentro un pezzo in arabo e L’Italiano vero di Cotugno. La sua è l’esibizione con il messaggio più forte.

LOREDANA BERTE’-RAGAZZO MIO. VOTO 7

Loredana Berté porta in gara alla serata cover una delle canzoni più belle di Luigi Tenco. Luigi Tenco rock? L’idea forse non convince tutti.

IL TRE – MEDLEY FABRIZIO MORO. VOTO 9

Le due voci si amalgamano bene, il duetto funziona ed emoziona.

ANNALISA-SWEET DREAMS, VOTO 5

Il ritmo c’è, il resto non lo abbiamo capito.

Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Promo Gelsomino ilSipontino.net

Lucia Pia Caputo

Classe ‘98, pugliese di origini ma emiliana di adozione. Laureata in Lettere, specializzanda in Filologia, Letteratura e tradizione classica. Innamorata della paleografia Latina. Aspirante docente e food e content creator. Ho esperienze pregresse nel mondo dell’editoria. Nel tempo libero organizzo e modero eventi. Da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Scrivo per liberarmi del superfluo.