AttualitàCronacaEventi

PacificAzione incontra la comunità di Monte Sant’Angelo

I fatti di cronaca ci restituiscono un quadro di continua evoluzione del panorama criminale, cui fa da contraltare una altrettanto evolutiva dinamica di contrasto da parte degli apparati dello Stato. Senza un ruolo della società civile, però, si rischia di non togliere spazio alla cultura criminale in quei segmenti della della società che ne sono influenzati. Oltre alla necessaria azione repressiva occorre un ruolo forte e organizzato della società civile per arginare l’influenza culturale e sociale delle organizzazioni criminali. La cultura criminale, inoltre, non conosce confini amministrativi, da qui la necessità di stringere alleanze tra soggetti della società civile di città vicine, come lo sono Monte Sant’Angelo e Mattinata.

PacificAzione è una rete di associazioni e di cittadini di Mattinata che ha deciso di provare a costruire un argine alla cultura mafiosa, contro l’assuefazione alla convivenza con la criminalità e l’illegalità, per costruire una modo diverso di essere comunità.

Pacificazione, nel suo cammino di avvicinamento alla costituzione del presidio di LIBERA – Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie, racconterà il percorso che sta facendo.

L’incontro assumerà la forma della pubblica assemblea che sarà introdotta dai rappresentanti di PacificAzione cui seguiranno interventi di associazioni e cittadini di Monte Sant’Angelo.

coordina

Franco Ciuffreda, presidente diocesano di Azione Cattolica

introducono

don Luca Santoro, parroco di Mattinata

Michele Bisceglia, imprenditore

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button