Attualità Capitanata

Mototurismo, come acquistare un veicolo e scoprire l’Italia sulle due ruote

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Calici di Puglia
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano

Oggi sentiamo spesso parlare di mototurismo e, ora che si avvicina l’estate, questo trend logicamente torna in cima alla lista dei desideri degli appassionati. La definizione di mototurismo di fatto si spiega da sola: si tratta infatti di una vacanza vissuta su due ruote, a bordo della propria moto, così da potersi godere un viaggio on the road alla scoperta delle meraviglie più belle dell’Italia e non solo. Chi desidera organizzare il proprio viaggio in sella, però, deve scegliere una moto adatta allo scopo, e noi oggi scopriremo alcuni consigli utili su questo tema.

Il mototurismo e la scelta della moto adatta

In base alle ultime analisi di settore, il mototurismo è una passione che coinvolge più di 1,5 milioni di italiani, con un giro d’affari intorno ai 900 milioni di euro. Chiaro che si tratta di un hobby che ha i suoi costi, considerando la spesa da effettuare per l’acquisto del veicolo, la manutenzione e le spese legate al viaggio vero e proprio, tra prenotazioni, vitto, alloggio e carburante. Il costo di una vacanza in sella alla propria moto può aggirarsi intorno a 2.000-2.500 euro a persona per una vacanza di una settimana, ma si possono anche superare i 7.000 euro. 

Fra le voci di spesa che impattano sul totale, inoltre, si trovano anche le polizze assicurative. Per cercare di alleggerire il più possibile i costi relativi all’assicurazione e/o alla manutenzione del mezzo a due ruote, ad esempio, è possibile effettuare un confronto delle assicurazioni moto tramite Assicurazione.it, dove selezionare l’alternativa ideale. Per quanto riguarda la scelta della moto, è possibile trovare un’ampia gamma di modelli disponibili sul mercato, ma è meglio optare per un veicolo progettato per affrontare viaggi mediamente lunghi. Sarà fondamentale, dunque, prendere in considerazione anche il tipo di terreno da percorrere, insieme ai servizi che verranno utilizzati in viaggio e gli eventuali bagagli che dovranno essere trasportati.

Quali sono gli itinerari italiani migliori per un mototurista?

L’Italia è in grado di offrire tantissimi percorsi e itinerari adatti per un appassionato di mototurismo, dunque c’è l’imbarazzo della scelta. Basti ad esempio citare Langhe e Monferrato in Piemonte, così come i dintorni del Lago di Como e Oltrepò Pavese in Lombardia. Non potremmo poi non nominare la sempreverde Costiera Amalfitana, insieme alla Sicilia e alle sue bellezze: una tra tante, San Vito Lo Capo. 

A seguire, un’altra opzione interessante è il Lago Trasimeno in Umbria, che offre tappe una più bella dell’altra. 

Qualsiasi sia la destinazione, poi, è importante organizzarsi a puntino, anche per quel che riguarda i bagagli, cercando di capire cosa portare. Quando si parte in moto, infatti, vi sono sicuramente dei capi d’abbigliamento più idonei da mettere in valigia, come ad esempio le t-shirt, da utilizzare tutti i giorni per qualsiasi occasione, delle ciabatte comode e delle scarpe con le quali riuscire a guidare per ore. Non dovrebbe mai mancare, però, nemmeno il kit di primo soccorso, fondamentale per affrontare immediatamente i piccoli imprevisti. Infine, è essenziale indossare l’abbigliamento tecnico per moto, per una questione di sicurezza e di comfort. 

Calici di Puglia
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati