Meteo, che estate sarà? Ultimi aggiornamenti: caldo, ma senza eccessi

Dal punto di vista termico le proiezioni dei modelli prevedono un giugno piuttosto caldo sull’Europa, sull’onda dell’effetto Nino e con presenza abbastanza costante degli anticicloni, che determinerebbero temperature ben al di sopra della media del periodo soprattutto sul centro Europa, ma anche in Scandinavia, frutto evidentemente della presenza di un anticiclone molto sviluppato.

I valori, comunque, rimarrebbero molto vicini alla media.

Questo giugno sembra comunque risentire ancora degli effetti del Nino, con gli anticicloni pronti a comandare la scena e le perturbazioni concedersi solo qualche modesto intervento sulla scena europea.

Luglio, invece, sembrerebbe invece risentire molto meno termicamente del riscaldamento del Pacifico. Le temperature risulterebbero complessivamente in media nell’area mediterranea.

Le precipitazioni, invece, potrebbero interessarci per via di un anticiclone troppo sbilanciato a Nord e per l’attenuazione del fenomeno Nino.

Anche il mese di agosto termicamente non farebbe segnare alcuna vera anomalia: in pratica il caldo non mancherebbe ma senza grandi eccessi e ancora una volta senza la scomoda e soffocante presenza dell’anticiclone africano.


TAG


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*