Attualità CapitanataPolitica Italia

Meloni pubblica il video di uno stupro, Twitter la blocca. Letta: “Indecente”

Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Calici di Puglia

Dopo le polemiche delle scorse ore, la decisione: Twitter ha rimosso dal profilo di Giorgia Meloni per violazione delle regole il post con il video della violenza sessuale avvenuta a Piacenza domenica mattina. La procura di Piacenza, infatti, ha aperto un’inchiesta sulla diffusione del filmato, finito – oltre che sui social della leader di Fratelli d’Italia – anche su alcuni quotidiani online. Un’istruttoria è stata aperta anche dal Garante della Privacy. 

Il video, circolato molto in queste ore, ha ripreso uno stupro avvenuto all’alba a Piacenza dove un uomo ha stuprato una donna su un marciapiede. Il responsabile, originario della Guinea e richiedente asilo in Italia, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale. La donna, invece, è una cittadina ucraina di 55 anni che è stata subito portata in ospedale. 

Dopo poche ore, il video è stato pubblicato da Giorgia Meloni e uno screen di un giornale locale da Matteo Salvini. Lo stupro, quindi, si è trasformato in un materiale utile per la campagna elettorale in corso. Matteo Salvini ha subito sottolineato le parole “richiedente asilo”, “stava violentando una donna” e ha subito ripreso un suo cavallo di battaglia: “difendere i confini e gli italiani”. Per lui, se andrà al Governo, “sarà un dovere, non un diritto”. Nello stesso post, il leader della Lega ha chiesto di votare il suo partito il 25 settembre. Ha annunciato, inoltre, che se vincerà nel 2023 ci saranno 10.000 poliziotti e carabinieri in più, telecamere accese e blocco degli sbarchi clandestini.

Salvini si è limitato a pubblicare il post, la Meloni ha preferito pubblicare direttamente il video dello stupro. Quei pochi secondi sono stati accompagnati da alcune frasi della Meloni. “Non si può rimanere in silenzio davanti a questo atroce episodio di violenza sessuale ai danni di una donna ucraina compiuto di giorno a Piacenza da un richiedente asilo”.Anche Meloni ha dichiarato che farà tutto ciò che le sarà possibile per ridare sicurezza alle nostre città. 

Dal PD condanne per questa pubblicazione. Enrico Letta, segretario dem, ha dichiarato. “Indecente usare immagini di uno stupro. Indecente ancora di più farlo ai fini elettorali. Il rispetto delle persone e delle vittime viene prima di ogni cosa”Lia Quartapelle, responsabile esteri del Pd, ha ribadito. “La campagna elettorale sta diventando l’occasione di mostrare sui social il video di uno stupro. Fermiamoci. La discussione democratica è un’altra cosa. diffondere queste immagini non è una notizia: è illegale”. 

Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Calici di Puglia
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

Articoli correlati