“Manfredonia, osa puntare in alto”

Punta in alto, Manfredonia. Hai tutte le risorse. Si fedele alle tue vocazioni. Impara a riconoscere, in tutte le tue scelte, il bene e il male e ribadisco, in tutte le programmazioni e a tutti i livelli, si tenga sempre conto del bene comune, bandendo tutte quelle scelte che rischiano di sacrificare le straordinarie bellezze del territorio alla logica dell’interesse più spietato”.

 

Con queste parole, ieri sera, in una gremitissima Piazza Papa Giovanni XXIII, Mons. Michele Castoro ha salutato i fedeli e la città dopo il santo cammino devozionale in onore di Maria Santissima di Siponto. Un messaggio di speranza e futuro, responsabilità e attenzione, amore e rispetto per il proprio territorio e per la propria città. Un monito calmo ma inequivocabile che ha coinvolto ed inglobato tutti in questo appello alle responsabilità “del bene comune”: la politica, la società civile, l’informazione, l’imprenditoria, ma soprattutto la città, l’intera comunità di Manfredonia artefice – con le sue scelte – del proprio destino. Il saluto di Castoro, improntato sulla volontà di far crescere e spronare in meglio la comunità sipontina, è arrivato puntuale dopo l’emozionante e partecipatissima Processione in Onore a Maria Santissima di Siponto che, anche quest’anno, nonostante alcune gocce d’acqua, ha coinvolto tutta la città e moltissimi fedeli in cammino per la nostra Patrona.

 

Dopo l’aspetto religioso, la serata, grazie all’Agenzia del Turismo e al Comitato Festa Patronale coordinato da Saverio Mazzone, si è animata con il concerto dell’irriverente ed eclettico Giuliano Palma. In due ore di spettacolo, le rivisitazioni più conosciute portate da lui al successo: “Che cosa c’è”, “Messico e Nuvole”, “Come le Viole”, “Tutta mia la città”, “Testardo Io”, la sua “Se ne dicon di parole” ed altri pezzi che hanno fatto ballare e divertire una giovane e gremitissima Piazza Papa Giovanni XXIII. La Festa della Madonna, infine, ha concluso la sua parentesi dei festeggiamenti con uno straordinario spettacolo pirotecnico – realizzato dalla Pirotecnica “San Pio” di San Severo – su una piattaforma a mare che ha permesso a tutti di godere di uno spettacolo indimenticabile, ricco e scenicamente suggestivo.

 

Oggi, dopo i festeggiamenti in onore di Maria Santissima di Siponto, appuntamento con la Festa del mare dedicata a Sant’Andrea, Patrono dei Pescatori. Alle ore 17.00, infatti, alla Chiesa di Sant’Andrea partenza della processione con l’accompagnamento della Banda Musicale “Città di Manfredonia”. La processione del simulacro del santo, presieduta da Sua Eccellenza Mons. Michele Castoro, seguirà questo preciso itinerario: Chiesa di Sant’Andrea, viale Kennedy, Molo di Ponente, Imbarco sul moto peschereccio. Al largo del porto, un momento di preghiera in suffragio ai caduti in mare. Poi, attracco al Molo di Levante e prosieguo per Viale Miramare, via dell’Arcangelo, corso Manfredi, piazza Marconi, viale Kennedy e Chiesa di Sant’Andrea. Al rientro dalla processione, Celebrazione Eucaristica sul sagrato della chiesa presieduta da Sua. Eccellenza Mons. Michele Castoro.

 

In serata, poi, in una nuova veste, appuntamento con la Festa del Villaggio dei Pescatori presso il Lungomare di Siponto, Chiesa di Sant’Andrea (Piazza Falcone – Borsellino). Alle 20.30 musica live con la  “Musikando Big Band” di Ascoli Satriano. In un viaggio fra gli anni ’70 e ’80, fra rhythm, blues e funky; ben 17 elementi fra cui 5 sax, 3 tromboni, 3 trombe e una sezione ritmica di basso, piano e organo, chitarra, batteria, una voce solista e il direttore animeranno la piazza e il pubblico.

 

La Big Band proporrà questa sera arrangiamenti originali specifici per il suo organico con i più grandi successi di artisti internazionali sempre in voga e mai tramontati come Aretha Franklin, Stevie Wonder, Gloria, Freddie Mercury, Billy Joel e Gaynor. Ricordiamo, inoltre, che la serata si concluderà con l’esibizione della band. Lo spettacolo pirotecnico previso a 00.30 sul Lungomare del Sole è stato annullato. I risparmi andranno a sostenere la causa “Manfredonia per Amatrice”, il conto corrente bancario aperto dal Comune di Manfredonia per aiutare economicamente le comunità colpite dal terremoto del centro Italia.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione Manfredonia Turismo – Agenzia di Promozione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*