Politica Italia

Lavoratori fragili & inidonei: solidarietà e sostegno all’Onorevole Tasso

Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche

lavoratori fragili & inidonei (oncologici, immunodepressi, trapiantati, sordi, genitori con figli disabili gravi, etc… etc…) 

esprimono massima solidarietà all’Onorevole Tasso, fatto oggetto di vili attacchi e tentativi maldestri di discredito da parte di chi, per motivi incomprensibili, non “ama” le sue appassionate battaglie in difesa dei diritti di tutela dei lavoratori cosiddetti fragili.

Siamo lavoratori che in piena pandemia si sono ritrovati in grande difficoltà, disorientati dalla mancanza di norme di tutela sanitaria e lavorativa. In quel clima di grande senso di abbandono da parte delle Istituzioni nazionali, l’Onorevole Antonio Tasso si è contraddistinto per aver prontamente e costantemente, ora come allora, recepito le nostre istanze di tutela.

Ignoriamo le motivazioni alla base di simili comportamenti da parte di terzi e francamente non sarebbero giustificabili nei confronti di chi quotidianamente e con passione politica disinteressata si è battuto e si batte anche in favore delle persone con disabilità varie, in più ambiti (lavoratori fragili,  inidonei, alunni, caregiver, insegnanti di sostegno, etc.).

Incoraggiamo l’Onorevole Tasso a voler proseguire il suo ottimo operato, incurante di tali fastidosi tentativi, perché per chi, come noi, vive in prima persona tutti i disagi che le disabilità comportano, l’ On. Tasso rappresenta un riferimento indispensabile, a cui va la nostra totale stima e gratitudine.

Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati