Fede

In ricordo di Siponta Totaro e la sua devozione per la Madonna del Carmine

Manfredonia – Sono passati circa due anni dalla tua scomparsa mia cara anima silenziosa – di una delle più grandi devote della Festa del Carmelo. Oggi la ricordo , dopo una malattia durata due anni, quando alle ore 17.13 di di un pomeriggio si è spenta la più grande devota della “Madonna del Carmine”, Siponta Totaro.

Sono stato il suo Angelo custode per due anni, ho messo il mio cuore nel suo,sono entrato nella sua malattia, l’ho lottata, e poi confortata fisicamente,con forza e cura, mentre era ricoverata ,fino alla sera ieri del 23. 09 .2018 a Casa Sollievo della Sofferenza, nel Reparto di Ematologia, dove era degente da circa due settimane. Proprio nel giorno della festa di San Pio , è  caduta in uno stato comatoso.

Una persona normale tra le cose normali dalle  regole francescane e buone – una signora buona; che amava tanto questa festa che sta per arrivare tra qualche settimana . Io ti ho voluto ricordare con il cuore e la tua immagine con la Maddonina  nella mano…quello tuo che mi hai lasciato prima di morire.


Di Claudio Castriotta 

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button
Close