fbpx
Storia

Il sogno del Faro del Levante

 Manfredonia – SCESE dalla barca e venne da me, attraverso il fumo congelante dell’inverno: era dicembre e le onde erano spaccate rigide di gelo, sbattevano contro muro a mattoni dello scalo del faro di Levante, il clima era secco, cavallucci marini alle superficie delle onde biancastre.

Nonno era infreddolito, con il suo sogno dal Levante, quando prese riparo, col suo giaccone di lana e le mani gonfie e il naso rosso! Il cesto sulla sabbia e i cefali che saltavano, un cane annusava, zoppo un gabbiano col becco sfiorò basso, dieci gabbiani seguirono il suo istinto. Sotto il braccio prese il cesto ,un fanale nella mano, si diresse verso casa con il cuore freddo sognando un fuoco caldo; prima di salire le scale ritornò indietro spegnendo un fiammifero; lungo un corridoio svanì e accese una luce dal fanale che illuminava la porta di uno scaffale che dava sul viale, sulla sua destra una carta rossa si muoveva contro l’aria del suo movimento,tra i piedi un rullio di un tamburo macchiato che vibrava stonato,poi libri immensi e foto colorate si spandevano su un vecchio tavolo, che oggi ricorda la falsa scuola.

La musica suonava, nella sua mente un clown girava la testa e saltava in un antico cartone, il rullio del tamburo usurato non si fermava, mentre continuava a girare forte a 360 gradi e ad ampi raggi luce il faro di Levante.

di Claudio Castriotta 

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button