fbpx
Politica

“Il Parco Archeologico di Siponto diventerà un grande attrattore culturale e offrirà opportunità d’impresa e lavoro”

Il Parco Archeologico di Siponto, come tutti gli altri attrattori culturali a valenza turistica, devono essere fruibili con continuità ed in modo organizzato così da diventare anche un’opportunità di impresa e lavoro per giovani formati e pronti a mettersi in gioco.

Ne sono ancora più convinto dopo aver visitato l’area dello scavo archeologico in corso nell’area della Basilica di Santa Maria insieme al professor Giuliano Volpe, che coordina le attività per conto dell’ Università degli studi di Foggia, ed al nutrito gruppo di giovani archeologici, anche manfredoniani, impegnati sul campo.

I primi risultati sono a dir poco impressionanti: appena sotto due metri di terra sono emersi i muri di una ricca dimora medievale, probabilmente edificata sulle macerie di un’imponente torre a sua volta costruita su ciò che resteva di edifici romani. E non è che l’esito di un piccolo ‘cantiere’ di 400 metri quadri sugli 8.000 potenzialmente indagabili.

L’Università di Foggia quella di Bari, con gli altri centri di ricerca coinvolti e grazie alla collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici, il soggetto gestore del Parco Archeologico e la Curia sipontina, potrebbero ricostruire e rendere visibile la storia dell’antica Siponto, dalla fondazione alla nascita di Manfredonia, mettendoci a disposizione un enorme patrimonio culturale con grande valenza anche turistica.

Raggiungere questo obiettivo impegnerà anche l’Amministrazione comunale sotto molteplici fronti: facilitare l’accesso ai siti d’interesse archeologico; individuare soluzioni per l’adeguata accoglienza dei ricercatori; interloquire con il Parco Nazionale del Gargano per la realizzazione condivisa dei programmi di ricerca e d’infrastrutturazione finanziati; cooperare all’acquisizione di fondi stanziati per questo specifico settore nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza; progettare e realizzare il nuovo ecosistema urbano in cui inserire e valorizzare il Parco Archeologico.

Ciascuna di queste azioni avrà sempre almeno due finalità strategiche: arricchire culturalmente la comunità di Manfredonia; attivare opportunità di lavoro.

Gaetano Prencipe – Candidato sindaco di Manfredonia

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button