Cronaca

Il 31 ottobre di Saverio Grieco, lasciò il suo cuore per terra nella notte maledetta di Halloween

I risultati sul suo fisico furono evidenti. Ricordo che si era fatto crescere una barba sottile a pizzetto proprio come gli eroi di noi piccoli degli anni ’70. Saverio era dotato comunque di una grande forza naturale tanto che un giorno fu soprannominato ‘spacca Sabbione‘: la sua potenza era tale che con un pugno riusciva a rompere il ‘sabbione’, materiale per i muratori.

Ho sempre ammirato la sua educazione unita spesso ad un filo di malinconia. Da adulto era diventato più silenzioso e forse solo. Mai avrei immaginato di sapere che Saverio avrebbe lasciato la sua vita in una triste notte, con il cuore sull’asfalto ,senza aver avuto il tempo di chiedere aiuto al Padre Eterno, abbandonato dopo essere stato schiacciato da un auto … e qui mi fermo… non aggiungo il resto , nell’aria buia della tra i vestiti degli scheletri e polvere bianca.

Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button