Politica

I Consiglieri di Minoranza: “Solidarietà alla Consigliera Valente: il sindaco Rotice si ravveda e assuma atteggiamenti consoni al ruolo istituzionale”

I Consiglieri di Minoranza: “Solidarietà alla Consigliera Valente: il sindaco Rotice si ravveda e assuma atteggiamenti consoni al ruolo istituzionale”.

E’ noto a tutti che dietro l’aggressività sicela insicurezza, vulnerabilità e paura, e il Sindaco Gianni Rotice, con il suo modo di rapportarsiai Consiglieri di opposizione, continua a esternare atteggiamenti che non rendono onore néal ruolo di un sindaco eletto néall’intera Aula consiliare.

Basta poco per farlo “schizzare di nervi”, per fargli perdere il sorriso d’ordinanza e fargli cambiare il tono di voce in un consiglio comunale che vorrebbe asservito al suo attorcigliato pensiero, fino ad indurlo afirmare di proprio pugno un documento contro una Consigliera di Minoranza che, nel corso dell’ultima seduta pubblica, ha semplicementechiesto chiarimenti in merito ai controlli sugli occupanti gli alloggi popolari. Un vero e proprio avvertimento, neanche tanto velato, ai danni della consigliera comunale Maria Teresa Valente, già candidata sindaco,accusata di aver creato una non meglio precisata “falla per la trasparenza e la legalità”. 

Nell’esprimere la nostra vicinanza alla collega Maria Teresa Valente,non possiamo non stigmatizzare l’atteggiamento assunto dal sindaco Rotice di totale mancanza di Rispetto istituzionale verso i cittadini legittimamente rappresentati in Consiglio Comunale, sostituito da manifestazioni di arroganza del potere, non sappiamo quanto malamente suggerite o malamente gestite.

Il nostro ruolo di Consiglieri di opposizione è quello di vigilare sull’operato di chi amministra, di dare suggerimenti e anche aiuti, se necessario, nell’interesse della collettività e la maggioranza, dal suo canto, ha il dovere morale di ascoltare e favorire il contributo e la partecipazione di chi rappresenta comunque una fetta (peraltro, complessivamente maggioritaria) della popolazione.

Consigliamo quindi al sindaco Rotice di mettere da parte le intimidazioni e piuttosto di accogliere il suggerimento della Consigliera Valentee di attivare tutte le azioni che possano fare chiarezza sulla vicenda evidenziata, a tutto vantaggio della “trasparenza e legalità”, ripristinando il senso di cordialità e il rispetto istituzionale dentro e fuori l’assise comunale.

Lo scontro a tutto campo non giova a nessuno e soprattutto non giova alla città di Manfredonia.

Massimo Ciuffreda (Capogruppo Progressisti DEM),

Raffaele Fatone (Capogruppo Movimento 5 stelle),

Giulia Fresca (Capogruppo Manfredonia Nuova),

Michele Iacoviello (Consigliere Molo21),

Gaetano Prencipe (Capogruppo Molo21),

Francesco Schiavone (Capogruppo Progetto Popolare),

Gianluca Totaro (Consigliere Movimento 5 stelle),

Rita Valentino (Consigliere Progressisti DEM).

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button