Eventi

Grande suspense all’Anfiteatro Augusteo di Lucera per la 39^ edizione del Torneo delle Chiavi

Serata di grande suspense all’Anfiteatro Augusteo di Lucera per la 39^ edizione del Torneo delle Chiavi andata in scena il 12 agosto e organizzata dall’APS Cinque Porte Storiche-Città di Lucera in collaborazione con il Comune di Lucera.

Per la prima volta nella storia, infatti, c’è stato un ex aequo per il primo posto tra Porta Troia e Porta San Giacomo, che hanno dovuto sfidarsi un un’ulteriore gara scelta a sorteggio: il tiro alla fune.

Ad aggiudicarsi per il secondo anno consecutivo il Palio della Città è stata Porta San Giacomo, guidata dal Capo Porta Giovanni Turco. Seconda classificata Porta Troia, terza Porta Albana, quarta Porta Foggia e quinta Porta San Severo. Come sempre le cinque porte hanno gareggiato sfidandosi nei giochi medievali – tiro alla fune, albero della cuccagna, corsa nei sacchi, tiro dell’arco e lancio del tronco – durante cui i partecipanti hanno dato prova di forza e abilità, superando anche gli ostacoli causati dal maltempo che ha reso umido e scivoloso il campo di gioco.

E proprio a causa del maltempo è saltata la benedizione del Palio e degli atleti delle Cinque Porte Storiche da parte del Vescovo Monsignor Giuseppe Giuliano. Le forti raffiche di vento hanno letteralmente distrutto la scenografia allestita all’interno dell’Anfiteatro e la vera gara, che ha visto insieme all’opera tutti i membri delle Cinque Porte, è stata quella di ricostruire tutto in tempi record per garantire lo spettacolo serale.

«Oggi è successo di tutto, ma la voglia di stare insieme, l’energia positiva che si è creata all’interno di questo gruppo, ci ha dato la forza di superare le difficoltà» ha dichiarato Gianni Finizio, presidente dell’APS Cinque Porte Storiche, che ha aggiunto: «È stata un’edizione particolare, non solo per l’inaspettato ex aequo finale e per le condizioni meteo, ma soprattutto per il ritorno in strada dopo due anni di restrizioni. Stare tra la gente, nelle vie delle città, ci ha fatto vivere un’emozione nuova. Lo abbiamo avvertito anche durante le giornate degli “Eventi Medioevali” che hanno preceduto il Torneo delle Chiavi».

Gianni Finizio ha ricordato, come sempre, il compianto artista lucerino Mosè La Cava, direttore artistico del Torneo delle Chiavi nelle precedenti edizioni promosse dall’APS Cinque Porte Storiche, che ha realizzato il Palio della Città, caratterizzato dai colori blu e oro e dalle chiavi, simbolo del legame con Santa Maria Patrona.

«Ogni volta che realizziamo questi eventi un pensiero speciale va a Mosè, che è sempre presente tra noi. Ci ha lasciato quel seme che, in qualche modo, cerchiamo di coltivare per fare in modo che questo progetto vada avanti», ha commentato Finizio.

La serata ha visto una grande e sentita partecipazione del pubblico, coinvolto dall’ormai collaudato presentatore Vito De Girolamo. Ad arricchire lo spettacolo sono state le musiche medioevali a cura dell’Ensamble Bona Fides e le danze della coreografa Daniela Bognani. Le scenografie e gli allestimenti sono stati curati da Giuseppe Grasso e Francesco Tozzi. I testi del Torneo delle Chiavi sono di Giuseppe Di Sabato.

Oggi (sabato 13 agosto), appuntamento con il Corteo Storico che partirà alle 18.30 dalla Fortezza Svevo-Angioina per giungere alle 20.30 in piazza Duomo (percorrendo via Mazzini, via Indipendenza, via De Cesare, piazza Tribunali, via San Domenico, via IV Novembre, corso Garibaldi, via Amendola, piazza San Leonardo, via Frattarolo, piazza del Carmine, via San Francesco, via Zuppetta). Oltre duecento i figuranti, tra dame, cavalieri, musici e sbandieratori, che sfileranno per le vie di Lucera indossando i costumi d’epoca realizzati dalle sartorie delle Cinque Porte.

L’APS Cinque Porte Storiche-Città di Lucera ringrazia per la collaborazione Ensamble Bona Fides, Sbandieratori e musici Città di Lucera, Puer Apuliae, I Normanni, La Coperta, Danzarte, Gruppo Ser Protezione Civile, Humanitas.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button