Politica

Giandiego Gatta ha vinto la sua sfida: rappresenterà il territorio alla Camera dei Deputati

Giandiego Gatta ha vinto la sua sfida: rappresenterà il territorio della Capitanata a Roma. Gatta, avvocato di Manfredonia, ha vinto nel collegio uninominale (PUGLIA – P02) per la coalizione di centro-destra. Candidato sotto il simbolo di Forza Italia, Gatta è riuscito a frenare l’ondata grillina e il candidato Marrazzo e la grande presenza sul territorio del competitor del centro-sinistra, il vice-presidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese

Il centrodestra ha ottenuto 49.609 voti con il 39.85%, il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto 42.143 voti con il 33.85%, mentre la coalizione di centro-sinistra ha ottenuto 25.718 voti con il 20.66%. Il terzo polo di Calenda e Renzi è sotto il 3% con 3.511 voti.

Gatta è riuscito a imporsi in alcune grandi realtà come la sua Manfredonia (con 9.307 voti e il 40.36% contro il 36.56 di Marrazzo del M5S e il 17.62% di Piemontese del Pd), a Cerignola (8.007 con il 42.05 contro il 33.72 di Marrazzo e il 18.68% di Piemontese), a Vieste (1.892 voti con 37.70% contro Marrazzo al 32.30 e Piemontese al 23,61%), Mattinata (1.044 voti e il 41.26% contro il 30.43 di Piemontese e il 22.49% di Marrazzo) e Peschici (1.016 voti con il 61.24% contro il 19.23% di Marrazzo e il 16.09 di Piemontese), Zapponeta (591 voti con il 51.44% contro il 26.98% del M5S e il 16.19% del PD).

Dopo l’esperienza amara delle elezioni politiche del 2018, Gatta arriva a Roma per rappresentare il suo territorio alla Camera dei deputati. Carriera e cultura politica sviluppata sempre a destra, Gatta è uno dei più accaniti consiglieri regionali di opposizione. Dopo la mancata elezione per una manciata di voti nel 2000, l’avvocato sipontino è stato eletto consigliere regionale per la prima volta nel 2010, conseguendo ben 14.000 voti di preferenza. Altri successi anche nelle competizioni del 2015 e del 2020. Nel 2015, dopo essere stato il primo degli eletti di Forza Italia a livello regionale, è stato nominato vice-presidente della Regione Puglia. Anche nel 2020, ultima competizione regionale, è stato il più suffragato di tutta la regione Puglia per il partito fondato da Silvio Berlusconi. 

Gatta ha sempre rappresentato le istituzioni regionali e quelle territoriali. Importante snodo della sua carriera è stata la nomina alla presidenza dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, istituzione che ha rappresentato fino al 2010. L’ultima grande battaglia politica è datata un anno fa nella sua Manfredonia: dopo ben venticinque anni di governo di sinistra, Gatta ha favorito l’elezione di un sindaco di Forza Italia, l’ingegnere Gianni Rotice. Proprio per salutare con favore quel risultato storico, il giorno dopo la vittoria arrivò a Gatta e Rotice una telefonata del Presidente Silvio Berlusconi per congratularsi dell’impresa.

Avvocato, pieno di passioni e vitalità, Giandiego Gatta raggiunge una tappa importante del suo percorso politico dopo anni di militanza e impegno. Seguendo le orme di suo padre Renzo, Gatta si è mosso sin da giovanissimo nelle sezioni dell’allora Movimento Sociale Italiano. Poi la passione per la politica si è strutturata sempre di più, arrivando a rappresentare il territorio della Capitanata prima a Bari e ora a Roma. Una sfida vinta, ancora una volta controvento. 

Articoli correlati

Back to top button