fbpx
Cronaca

Propone alla compagna di iscriversi a sito di incontri, poi la maltratta, arrestato a Foggia

Incubo a Foggia. Dopo aver perso il lavoro, il suo compagno le ha proposto di iscriversi su un sito di incontri per prestazioni sessuali. Al rifiuto della donna, sono scattate le violenze: calci e pugni, caviglie legate con una corda e persino un estintore scagliatole contro al culmine della rabbia.

La vicenda è stata ricostruita dagli agenti della squadra mobile di Foggia che, a seguito di attività investigativa diretta dalla Procura di Foggia, hanno arrestato l’ex-compagno, un uomo di 41 anni, che dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti e lesioni aggravate. In particolare, è stato proposto alla compagna di iscriversi in una chat di incontri al fine di accalappiare potenziali partner a cui proporre rapporti sessuali che non sarebbero, in realtà, mai stati consumati. Una volta ricevuta la prestazione economica, infatti, l’indagato si sarebbe palesato con il potenziale partner e con una scenata di gelosia avrebbe fatto in modo di mandare tutto a monte.

Di fronte al rifiuto della donna, l’uomo ha cominciato ad assumere atteggiamenti sempre più prevaricatori e violenti. Inizialmente, le ha sottratto il cellulare di modo che non potesse comunicare con terzi autonomamente, poi, l’ha costretta a permanere presso un’abitazione di campagna.

A seguito delle indagini svolte dalla squadra mobile e dei gravi indizi di colpevolezza raccolti, l’uomo è finito in carcere.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button