Attualità CapitanataAttualità Manfredonia

Ennesima tragedia a Borgo Mezzanone, Rotice: “Un problema a cui vanno date risposte definitive”

Non può più essere una triste conta da affidare a notizie di cronaca. L’ennesima tragedia umana accaduta questa notte a Borgo Mezzanone, rispetto alla quale va il mio personale cordoglio e quella di tutta la comunità di Manfredonia, non può e non deve continuare a verificarsi.

Un problema a cui vanno date risposte definitive affinchè vengano garantite dignità umana e lavorativa a migliaia di invisibili della periferia. Ed è su questi principi che si basa il progetto di ampio respiro presentato lo scorso 10 gennaio da questa Amministrazione al Ministero dell’Interno nell’ambito del bando PNRR per il superamento dei ghetti e della lotta al caporalato.

Una grande opportunità anche per creare integrazione sociale e riqualificazione di un pezzo di territorio per troppo tempo lasciato solo al proprio destino a fronte di importanti potenzialità.

Borgo Mezzanone non dev’essere più noto alle cronache per i fenomeni dell’illegalità, caporalato, extracomunitari irregolari, abusivismo e scarsa sicurezza urbana. Sono certo che la Squadra Stato vincerà anche questa sfida, partendo dallo smantellamento e bonifica della “pista”.

Gianni Rotice – Sindaco di Manfredonia

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button