AttualitàPolitica

Draghi chiama Grillo per far rimuovere Conte. “È inadeguato”

Le fibrillazioni politiche più intense, in questa calda estate pre-voto politiche, è sicuramente all’interno del MoVimento 5 Stelle. Formazione che più di una settimana fa ha perso una componente importante, ovvero quella del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, e che – secondo alcuni retroscena – potrebbe ancora mutare la sua composizione. Secondo il sociologo Domenico De Masi, coordinatore della scuola di formazione politica grillina e molto vicino al fondatore Grillo, nei giorni scorsi il premier Mario Draghi avrebbe chiesto allo stesso Grillo di rimuovere Giuseppe Conte dalla guida del MoVimento. 

In un’intervista al Fatto Quotidiano, De Masi ha spiegato che il rapporto fra Grillo e Draghi è stretto. Infatti, l’altro ieri dopo la riunione con i parlamentari rimasti, Grillo aveva assicurato un sostegno convinto all’esecutivo del banchiere Draghi. “Mi ha spiegato che il premier gli manda messaggi sulle cose da fare e sul rapporto da tenere con il governo”, ammette De Masi. In una delle telefonate, però, Draghi avrebbe chiesto a Grillo di rimuovere Conte “perché è inadeguato”. 

Grillo, però, in queste ore avrebbe cambiato idea: potrebbe essere possibilista ad una rottura del M5s con il Governo se la sua formazione continuerà ad essere non ascoltata. Il garante Grillo ha assicurato che tutte le decisioni verranno prese in coordinamento con il presidente Conte. Il quale avrebbe detto a Grillo che la telefonata di Mario Draghi sulla sua inadeguatezza è indecente: “Con quale diritto ve lo chiede?”, avrebbe chiesto Conte a Grillo. 

“In autunno, con questa crisi, i poveri aumenteranno in maniera sensibile”, ha continuato De Masi. “Il M5s sarebbe pronto a difenderli, ma non vogliono che questo accada. Vogliono danneggiare il Movimento e mi pare che ci stiano riuscendo ottimamente”. Su Conte, invece, il professore è deciso. “Fossi in lui ora me ne andrei. Non può venire una persona da Genova a decidere al posto tuo, dopo che ti sei caricato di peso il Movimento. Non puoi delegittimarlo così: è poco dignitoso”. 

Articoli correlati

Back to top button