Attualità CapitanataFede e religione

Dalla settimana sociale di Trieste alla Diocesi

Calici di Puglia
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano

Dalla settimana sociale di Trieste alla Diocesi

DALLA SETTIMANA SOCIALE DI TRIESTE ALLA DIOCESI

Un percorso di osservazione, analisi, buone pratiche ci attende

 Si è conclusa a Trieste Domenica 7 Luglio la 50° Settimana Sociale dei Cattolici in Italia con il tema “Al cuore della Democrazia”.

La nostra Diocesi ha partecipato attivamente con la presenza di n. 5 Delegati tra cui lo stesso Padre Arcivescovo:

  1. Padre Franco Moscone – Arcivescovo
  2. Massimiliano Arena – Direttore Pastorale Sociale Diocesana
  3. Don Emanuele Granatiero – Sacerdote Diocesano (Vicaria di San Giovanni Rotondo)
  4. ssa Annapaola Bisceglia – Animatrice del Progetto Policoro, membro della Comunità Laudato Si di San Giovanni Rotondo
  5. Giuseppe Mario Simone, membro del Consiglio Pastorale Diocesano (Vicaria Gargano Nord)

La settimana Sociale non è stato un evento isolato con inizio e fine. I delegati individuati si sono ben preparati negli ultimi 6 mesi attraverso momenti formativi online di carattere nazionale e in presenza di carattere provinciale e regionale.

I direttori di Pastorale Sociale delle varie Diocesi si sono incontrati in 4 giorni di laboratorio ad Assisi nel Febbraio 2024 per approfondire lo stile della Settimana Sociali e studiare il metodo utilizzato per la discussione dei gruppi, il metodo Giovanni Grandi (Filosofo/Sociologo del Comitato Scientifico) basato su un’attenta condivisione dei punti di vista di tutti per giungere a sintesi che possano contenere, in coerenza alla democrazia, i punti di vista della maggioranza e della minoranza.

Nei prossimi mesi altri laboratori di approfondimento e studio del Documento Ufficiale finale saranno vissuti.

La Settimana Sociale dal 3 al 7 Luglio è’ stata un momento di Chiesa profondo e sinodale con la presenza di oltre 120 Vescovi, laici (1/3 donne, 1/3 giovani) che ha visto tutti discutere nei vari gruppi/laboratorio con grande passione civile per il nostro paese, quella auspicata da Papa Francesco nel discorso ai delegati e nell’omelia della Celebrazione di Domenica 7 Luglio. La presenza del Santo Padre ci ha fatto sentire ancora più Chiesa e presenza viva nella nostra Nazione Italia, da un luogo, Trieste, crocevia di culture e visioni.

Fondamentali sono state le relazioni in assemblea plenaria (quattro) nelle giornate di giovedì 4 e Venerdì 5 Luglio, che hanno analizzato il tema da vari punti di vista: antropologico, sociologico, psicologico, giuridico, unitamente alle tre lectio divine (giovedì, venerdì e sabato) che hanno aiutato tutti i 1200 delegati, espositori delle buone pratiche, ospiti vari a entrare nel tema offrendo punti di analisi e tracce di soluzione generali.

Tutto il materiale sarà presto disponibile sul sito www.settimanesociali.it

Ma ancora più intensi e concreti sono stati due momenti preziosissimi:

  1. Le Piazze della Democrazia
  2. Gruppi – Laboratori

Le Piazze della Democrazia: sono stati piccoli momenti di conferenze e dialogo di approfondimento dislocati nelle varie piazze di Trieste, in cui i delegati hanno potuto liberamente suddividersi per approfondire nel concreto, con esperti, diversi temi. I delegati della nostra Diocesi hanno partecipato a Piazze su temi di: Sanità e diritti, Scuola ed Educazione alla Democrazia, Preparazione alla vita politica, Comunicazione nell’era dell’Intelligenza Artificiale, Sostenibilità Ambientale, Istituzioni di Diritto Pubblico, Carcere e Giustizia Riparativa.

I gruppi-laboratori: all’interno dei gruppi i delegati, attraverso il “metodo Grandi”, hanno potuto individuare punti di osservazione sui vari problemi contro la democrazia, tracciare “raccomandazioni” di priorità su cui lavorare, individuare alcune proposte concrete collegate a buone prassi esistenti da emulare.

Sono stati 47 i gruppi, suddivisi in 6 aree tematiche differenti. I gruppi di ogni area tematica a loro volta erano chiamati a tracciare punti di osservazione, raccomandazioni, proposte da punti diversi punti di vista: sociale,  collegato a esperienze di associazioni, movimenti; politico legato ad esperienze e indirizzo politici per città e quartieri.

I delegati della nostra Diocesi hanno partecipato ai gruppi welfare – sanità – diritti, giovani e progetto di vita, istituzioni e diritto pubblico, ambiente e salvaguardia.

Il lavoro dei gruppi, grazie al metodo “Grandi”, ha dato vita a del materiale già ben sintetizzato e concreto che sarà rielaborato dal Comitato Scientifico e pubblicato dalla Conferenza Episcopale Italiana nel Settembre 2024 che conterrà la sintesi dei punti di vista di osservazione sulle problematiche, le raccomandazioni, proposte e buone pratiche suddivise per le varie aree tematiche.

La nostra Diocesi sarà presente con un’esperienza inserita nelle sezione delle “buone pratiche”.

Sarà premura dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Sociale, che ha coordinato il gruppo dei delegati, poter presentare il Documento e strutturare momenti di riflessione e attuazione, mettendosi a disposizione di quanti altri vogliano pensare iniziative in merito (Uffici Pastorali, Movimenti, Associazioni, Parrocchie) a recuperare e portare in Diocesi in maniera quanto più concreta possibile il tesoro vissuto a Trieste.

Prof. Massimiliano Arena

Direttore Diocesano Pastorale Sociale

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Calici di Puglia

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati