Dal 3-4-3 al 4-3-3: cosa cambia con Catalano

Dalla difesa a 3 a quella a 4: è il primo grande cambiamento che probabilmente già da domenica al “Miramare” alle ore 16 si vedrà contro l’Az Picerno.

Il Manfredonia di Catalano sarà diverso da quello disegnato da Vadacca nelle ultime stagioni: a pagarne le conseguenze, di fatto, sarà uno dei centrali di difesa, che darà spazio ad un esterno offensivo o ad un interno di centrocampo.

Abbiamo provato a disegnare un 4-3-3 con gli effettivi a disposizione: in rosa spicca l’assenza di un terzino destro “under”, mancanza che potrebbe essere colmata con l’adattamento di Ivan Lecce o Gianmarco Romeo come quarto di destra o con l’abbassamento di Coccia nel ruolo di terzino.

MANFREDONIA (4-3-3): Tarolli (’97); Romeo (’98), Vergori, Romeo, Raho (’96); Coccia (Romito), Pazienza, Vicedomini; Rinaldi (’97), Bozzi (Malcore), La Porta. Allenatore: Catalano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*