fbpx
Storia

Ciro Renato e la sua passione fotografica

Manfredonia. Con questa foto scattata al futuro Papà Giovanni Xlll dal noto Renato .Voglio ricordare un grande fotografo, di spessore umano e timido. Che aveva uno storico studio all’inizio del Corso .

Caro Ciro Renato,questa sera ho voluto ricordarti come un dovere,per me; hai voluto sempre restare nell’ombra, mentre meritavi tanti pubblici apprezzamenti – di più di quanto nei hai fatto di foto storiche.

Ricordo di primo pomeriggio serale ,ti venivo a trovare al negozio come lo chiamavo io – a farti un po’ di compagnia, ricordo spesso, trovavo tua moglie ed alcuni parenti. Ti piaceva  sempre spiegarmi le accortezze  del tuo lavoro di fotografo. Era ormai un po’ anziano ma voleva trasmettere tutti gli insegnamenti del mestiere.

Stasera mi viene da dirti come anni fa . Buona Sera, caro signor Ciro – a volte rivedo nei miei pensieri di oggi – le vostre immagini e cari ricordi del cuore.


di Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button