Attualità Capitanata

#cartabianca chiude? Censura politica in Rai?

Oramai è polemica sulla presunta chiusura di #cartabianca, il talk d’attualità condotto da Bianca Berlinguer e in onda ogni martedì su Rai3. Come annunciato dal Fatto Quotidiano, il programma potrebbe chiudere. Infatti, secondo il giornale diretto da Marco Travaglio, la nuova dirigenza Rai non vorrebbe confermare il talk della Berlinguer. Come riporta Repubblica l’Ad Carlo Fuortes e l’intero governo Draghi non avrebbero gradito molto il tenore delle puntate sul tema del conflitto Russia-Ucraina. Il programma, da quasi tre mesi, ospita in ogni puntata il discussissimo professor Alessandro Orsini e, a volte, anche esponenti della propaganda russa come la giornalista Nadana Fridrikhson, giornalista della televisione del ministero della difesa russo che è presenza fissa su La7.

La volontà di offrire un dibattito plurale e composito, però, non convince la Rai che, dopo questa prova non totalmente gradita anche ad alcuni uomini vicinissimi al Premier Draghi, ha ipotizzato prima di chiedere alla Berlinguer di cambiare linea editoriale e poi, in caso estremo, di cancellare la trasmissione. Da Viale Mazzini, però, non si parla di cancellazione. Infatti, in una nota, si spiega che non c’è “nessuna intenzione di chiudere Cartabianca, né di contestare la sua conduttrice”. 

Intanto, però, la polemica politica s’infiamma, arrivando a parlare di censura e di linea editoriale unica schiacciata sulla narrazione dominante dell’Occidente. A schierarsi dalla parte di Berlinguer il leader della Lega Matteo Salvini. “La Rai è al servizio del pubblico o al servizio di qualche agente e del PD? Sono politicamente lontano da Bianca Berlinguer ma difendo il confronto, il dibattito libero e garbato, il pluralismo. Chiudere CartaBianca puzzerebbe di censura e di favore ad altre reti e ad altri interessi, economici e politici. La Rai è pagata dagli italiani ed è a loro deve rispondere, non ad altri”. 

“Giù le mani dal direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano. Non accettiamo censure sul servizio pubblico. E giù le mani da ‘Cartabianca’: M5S si batterà perché Bianca Berlinguer resti al suo posto nella trasmissione”, ha commentato il leader M5S Giuseppe Conte in una diretta Instagram.

A sorpresa, invece, il grande Adriano Celentano ha difeso la libertà della conduttrice di CartaBianca di sviluppare un talk libero e plurale. “Ho letto una notizia sul ‘Fatto Quotidiano’ che se fosse vera la troverei gravissima. E cioè che la Rai chiude ‘Cartabianca’, il programma condotto dalla brava Bianca Berlinguer. Una notizia direi scioccante che stronca in pieno le ginocchia democratiche della nostra Italia, che per quanto distrutta dal cemento e fra un po’ anche dall’invasione delle pale eoliche, è considerata uno dei paesi tra i più democratici d’Europa. Io non sono d’accordo con le tesi del professor Orsini, ma è profondamente ingiusto non farlo parlare. E poi critichiamo Putin quando fa arrestare quelli che manifestano contro la guerra…?”, la riflessione del molleggiato.

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti

Articoli correlati