Attualità Capitanata

Caos aerei per l’estate: cancellazioni, scioperi. Ryanair avvisa: “Troppo economici i voli, si dovrà cambiare”

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Ricorderemo l’estate 2022 non solo per le temperature caldissime, ma anche per una problematica che rappresenterà un vero e proprio problema per tutti: la cancellazione dei voli aerei. Da settimane, infatti, il settore delle compagnie sta affrontando gravi problemi di carenza di personale, dovuta soprattutto ai licenziamenti fatti negli ultimi due anni per far fronte alla crisi economica causata dalla pandemia. La principale, e grave, conseguenza di questa mancanza di personale, soprattutto in un periodo affollato di voli come quello estivo, è che ogni giorno le compagnie sono costrette a cancellare centinaia di voli, lasciando a terra – come succede da circa un mese quasi tutti i giorni – migliaia di viaggiatori, spesso senza alcun preavviso o preannuncio. 

Nel frattempo, mentre si aspetta il mese più critico per questa problematica, ovvero agosto, il 17 luglio ci sarà uno sciopero di Ryanair. “Ad oggi, in mancanza di iniziative concrete nella direzione del miglioramento delle condizioni di lavoro e dell’adeguamento dei salari, rimane confermato, domenica 17, lo sciopero di molti piloti e assistenti di volo Ryanair”, ha confermato il segretario nazionale della Filt Cgil Fabrizio Cuscito.

Lo sciopero, ovviamente, è stato contestato da chi tutela i consumatori. Furio Truzzi, presidente di Assoutenti, ha dichiarato: “Sospendere i voli quando milioni di cittadini si spostano in aereo per raggiungere le località di villeggiatura è un atto ostile verso gli utenti che rischiano di perdere ingiustamente giorni di vacanza e soldi. Se saranno proclamati nuovi scioperi durante il periodo delle vacanze estive, siamo pronti a denunce penali e ad ogni azione legale a tutela dei passeggeri”.

La mancanza di personale è un tema serio per le compagnie. per ora stanno cercando di velocizzare i processi di assunzione, ma non è una cosa semplice che si riuscirà a stabilizzare entro la fine dell’estate. Complica il tutto anche l’aumento dei prezzi dei carburanti e dell’energia.

Un tema che, come annunciato da Michael O’Leary (amministratore delegato di Ryanair), porterà un ripensamento generale del settore aereo. Le compagnie low cost, secondo lui, in futuro non potranno più offrire tariffe così convenienti. “È diventano troppo economico. Trovo assurdo che ogni volta che volo a Stansted (aeroporto di Londra, ndr), il viaggio in treno fino al centro di Londra sia più costoso del biglietto aereo”, la chiusa dell’AD.

Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano

Articoli correlati