Attualità Capitanata

Canfora accusa Giorgia Meloni: “Neonazista nell’animo”.

È una vera e propria bufera politica quella che sta investendo in queste ore il professor Luciano Canfora, filologo classico, storico, saggista e professore emerito di filologia greca e latina all’Università degli Studi di Bari. 

L’accademico pugliese nei giorni scorsi è stato ospite del Liceo Fermi di Bari per parlare del conflitto fra la Russia e l’Ucraina. Luciano Canfora, da settimane impegnato in una riflessione critica sulle motivazioni di questo conflitto e delle colpe dell’Occidente, ha ragionato contro le notizie false e contro l’assenza di un dibattito pubblico libero nel nostro Paese. Canfora era già stato al centro delle polemiche giorni fa per alcune dichiarazioni che non prendevano in considerazione il dolore delle vittime ucraine: intervistato dalla Gazzetta del Mezzogiorno, infatti, il filologo aveva parlato dell’invasione russa dell’Ucraina come di “una guerra tra potenze”, nella quale “il torto sta dalla parte della potenza che vuole prevaricare”. Canfora, inoltre, aveva definito passanti i profughi, aggiungendo che “la storia di Irina che perde il bambino è un caso particolare e basta”. 

Canfora a Bari ha attaccato la Nato. Secondo lo storico l’Allenza Atlantica si sta servendo dell’Ucraina per “un’operazione brutale per schiacciare l’antico avversario della Guerra Fredda”. Il professore, poi, ha accusato la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Il professore ha dichiarato: “Anche la terribilissima e sempre insultata leader di Fratelli d’Italia, trattata di solito come una mentecatta, pericolosissima, siccome essendo neonazista nell’animo si è subito schierata con i neonazisti ucraini”. 

Fratelli d’Italia ha chiesto l’intervento del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, mentre la stessa Meloni ha risposto piccata a Canfora. “Il filologo Luciano Canfora, in un istituto scolastico di Bari, mi definisce neonazista nell’animo. Parole inaccettabili, ancora una volta pronunciate da una persona che si dovrebbe occupare di cultura e formazione e che invece finisce a fare becera propaganda a dei giovani studenti. La querela non gliela toglie nessuno”.

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Articoli correlati