Sport

Calcio a 5: niente da fare contro la capolista

 Affrontare la capolista era senza dubbio un’impresa ardua in sè per sè, farlo con qualche giocatore acciaccato non ha di certo reso la situazione più semplice, ma il Manfredonia sceso in campo nel pomeriggio contro la prima della classe sicuramente non ha sfigurato, mostrando anche un bel gioco, specialmente nella ripresa quando per lunghi tratti ha messo in difficoltà la retroguardia barese. Tutto ciò però non è bastato ad evitare la sconfitta, la squadra di Mister Di Bari ha dimostrato di essere fino ad ora la migliore del campionato, un roster costruito per vincere, sei vittorie in sei gare e pronostici pre-campionato rispettati in pieno.

Il Manfredonia scende in campo con Ortega tra i pali, Bruno, Capozzi, Laccetti e Gutierrez; Virtus Rutigliano che risponde con Di Ciaula, Grana, Barbosa, Bonde e Rotondo.

Dopo una prima fase di studio, gli ospiti trovano la rete del vantaggio con Barbosa che, ricevuta palla da Rotondo, da posizione defilata batte Ortega, complice anche una deviazione. La rete dello 0-1 galvanizza gli uomini di mister Di Bari che spingono sull’accelleratore. Sarà Grana a salire in cattedra, il forte centrale brasiliano infatti con due conclusioni dalla distanza piazza la sua doppietta personale, portando i suoi sullo 0-3. Il Manfredonia non ci sta e reagisce veemente. Spano, nonostante gli acciacchi dovuti alla febbre, riesce a trovare prima l’1-3 battendo Di Ciaula con una precisa puntata di destro, e pochi minuti dopo riapre la contesa con il gol del 2-3, ribattendo in rete un tiro dalla distanza di Lupoli. Nel migliore momento dei sipontini, però, è ancora la Virtus ad andare a segno in altre due occasioni. Prima Rotondo sfrutta al meglio un errore della difesa sipontina e poi Bonde finalizza un ottimo assist di Grana. La prima frazione termina sul 2-5.

Nella ripresa scende in campo un Manfredonia più determinato. I ragazzi di mister Grassi giocano bene, sfiorano la rete in diverse circostanze con Lupoli, Laccetti, Bruno e sono anche sfortunati in più di un’occasione con Montagna che colpisce due legni; la Virtus Rutigliano invece si vede meno in avanti e si limita a controllare la gara. In una delle poche occasioni avute nei secondi venti minuti, però, riesce a trovare la sesta rete con Bonde che, ricevuta palla da Barbosa, supera Ortega per il 2-6. L’ultimissima occasione del match capita sui piedi di Gutierrez, ma lo spagnolo ad un metro dalla porta spedisce alto. 2-6 sarà il risultato finale.

Una sconfitta che non deve intaccare il cammino dei Sipontini, la squadra di mister Grassi infatti ha dimostrato comunque di avere tutte le carte in regola per raggiungere l’obiettivo playoff. Il campionato è ancora molto lungo e giocando con l’intensità messa in campo contro la capolista sicuramente il Manfredonia C5 arriverà lontano.

 

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

ASCOLTA LA PAROLE DEL TECNICO MIKI GRASSI AL TERMINE DELLA PARTITA

ASCOLTA LE PAROLE DI MISTER DI BARI AL TERMINE DELLA PARTITA

TABELLINO:

ASD MANFREDONIA C5: Ortega, Montagna, Falcone, Specchio, Bruno, Lupoli, Capozzi, Laccetti, Gutierrez, Spano, La Torre, Portovenero. All. Miki Grassi

VIRTUS RUTIGLIANO: Di Ciaula, Campagna, Gasparro, Rotondo, Barbosa, Bonde, Soldano, Ivi Fernandez, Arvanno, Vittorio, Grana, Vallarelli

RETI 1 TEMPO: Barbosa (Rutigliano) Grana (Rutigliano), Grana (Rutigliano), Spano (Manfredonia), Spano (Manfredonia), Rotondo (Rutigliano), Bonde (Rutigliano)

RETI 2 TEMPO: Bonde (Rutigliano)

UFFICIO STAMPA : M&A COMMUNICATION

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button