Attualità

Banchi da lavoro: i modelli da considerare per l’acquisto

Che tu sia un professionista o semplicemente un appassionato del fai da te, sai bene che i banchi da lavoro sono fondamentali per fare riparazioni, creare oggetti, realizzare lavorazioni anche complesse, in comodità e sicurezza.

Sul mercato ci sono davvero diverse opzioni per ogni necessità: per casa, per l’officina, per laboratori specialistici, disponibili di diverse fasce di prezzo e in differenti materiali.

Ovviamente, bisogna far attenzione alla loro scelta, ecco perché è sempre meglio affidarsi ad aziende note come OpusLine, specializzata nella produzione di banchi da lavoro da acquistare agevolmente mediante il loro fornitissimo sito web.

Ogni modello realizzato da OpusLine ha le sue peculiarità, ma tutti sono accomunati da alcune caratteristiche quali:

  • la versatilità,
  • la robustezza,
  • la stabilità,
  • la semplicità di montaggio e smontaggio.

Banchi da lavoro: gli elementi da considerare

Prima di scegliere il tuo banco da lavoro, devi sapere che ci sono delle caratteristiche alle quali è importante prestare attenzione per acquistare il modello perfetto per le tue esigenze.

Per esempio, una delle prime cose a cui pensare è la dimensione del banco; le dimensioni possono variare dai 60 centimetri fino a 3 metri; quindi, è sempre meglio misurare prima lo spazio in cui dovrà essere posizionato per avere le idee chiare.

Un altro aspetto da non sottovalutare è la portata del banco, soprattutto se sai di dover lavorare con degli oggetti pesanti e devi quindi assicurarti che il banco supporti un determinato peso.

Anche il materiale del quale è composto il banco è fondamentale: può essere in legno, uno dei materiali più diffusi e resistenti al calore e agli urti, in acciaio, in plastica, oppure in pannello truciolare, la scelta ideale per lavori leggeri e medi.

Un ultimo, ma non meno importante, fattore da osservare è la presenza di accessori: gli scaffali possono essere molto utili per riporre gli attrezzi e disporli al meglio, anche le cassette degli attrezzi sono fondamentali per conservare utensili di plastica o metallo che avranno così una lunga durata e potranno accompagnarti nel tuo lavoro per tanti anni.

Un’opzione bonus che non sempre è presente nei banchi da lavoro è il pannello verticale, che grazie ai suoi buchi è perfetto per appendere forbici, chiavi inglesi, martelli e attrezzi simili.

I modelli di banchi da lavoro di OpusLine

OpusLine offre ai suoi clienti diversi modelli di banchi da lavoro tra cui poter scegliere; ad esempio, sul loro sito possiamo trovare la gamma Werkmeister 1000, con modelli che hanno un carico di 950kg.

Tra i modelli consigliati, vi è quello con un’anta basculante e chiusura con chiave, mentre sopra il banco (personalizzabile in legno di faggio oppure in ferro zincato) è presente un pannello posteriore con dei comodi ganci.

La particolarità di questo modello è proprio il pratico cassetto posto nella parte inferiore, perfetto per riporre gli attrezzi più grandi.

In alternativa al modello con il cassetto unico, OpusLine propone ai clienti il modello con la cassettiera composta da ben quattro scomparti, dotata di chiusura centralizzata e con una portata di 25kg.

Anche in questo caso è possibile applicare una personalizzazione nel materiale del piano.

Inoltre, se non si ha bisogno del pannello posteriore, è possibile optare per un banco da lavoro con piano in legno o in ferro senza pannello, con il cassetto oppure con la cassettiera.

OpusLine dispone anche della gamma Werkmeister 1500, più grandi e con una portata da 100kg e una gamma 2000 con una capacità di carico statico di 1200kg.

Infine, potrai trovare anche la gamma di banchi Farin, più economici ma sempre validi; il banco da lavoro Farin 1500 è un tavolo con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

È dotato di una struttura in ferro con piana di acciaio, dunque assolutamente resistente e di un cassetto centrale che permette di ottenere un piccolo spazio per gli attrezzi.

Se hai bisogno di più spazio, c’è la versione Farin 2000, con una lunghezza maggiore e due cassetti.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button