Attualità Capitanata

Annunciata l’attivazione del Centro Riabilitazione Ospedaliera di Manfredonia, Rotice: “Incoraggiante segnale”

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele

L’attivazione del Centro di Riabilitazione Ospedaliera di Manfredonia annunciata poco fa dall’ ASL Foggia è un primo ed incoraggiante segnale che arriva a Manfredonia dalla Direzione Sanitaria guidata dal Dott. Antonio Nigri, con il quale vi è stata sin da subito un’intensa e proficua interlocuzione tecnico-istituzionale per affrontare il tema della risoluzione delle problematicità e l’adeguato potenziamento dell’Ospedale “San Camillo”.

Un primo spiraglio dopo anni di smantellamento di servizi e personale in un territorio che ha necessità di incrementare, in fatto di numeri e qualità, l’offerta sanitaria locale per un ampio bacino di utenza con complicate situazioni socio-economiche. La tutela delle fragilità attraverso l’affermazione del diritto alla salute è una priorità per la nostra Amministrazione comunale che proseguirà nell’azione di interlocuzione continua e costruttiva con Asl e Regione Puglia in materia di sanità.

Sono certo che il Dott. Nigri – che ringrazio per l’attenzione e la disponibilità dimostrate nei confronti di questa Amministrazione comunale e della comunità sipontina sin dall’inizio del suo recente insediamento nel ruolo di Commissario Straordinario dell’Asl Foggia – così come ribadito personalmente in tutti gli incontri svoltisi nelle ultime settimane, saprà ben ascoltare le istanze e trasformarle in efficienti soluzioni per ridare linfa al “San Camillo” ed a tutto il sistema sanitario locale.

Il Sindaco

Ing. Gianni ROTICE

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati