A ciucclator: ossia a caffuttor della vecchia usanza a Manfredonia

BELLA e pronta per l’uso la mattina, sul tavolo della vecchia cucina manfredoniana, quando la vita era fatta di un’altra era. Veniva spesso usata anche nel pomeriggio, quando ci si riuniva per storie e fatti di città. Il risultato: un caffè forte dal gusto particolare, un caffè “turco”, versato nell’apposita ciucclator provvista di un lungo manico.

Nella stessa si mettevano due parti di caffè abbondante ed una piena di zucchero per circa una dozzina di acqua per la bollitura; si mescolava e si poneva sul fuoco aspettando un’ottima ebollizione, si alzava quindi la parte che chiudeva a caffuttor ed usciva il fumo denso e un profumo di vera e deliziosa fragranza del buon caffè; il tutto veniva spesso usato nell’arco della giornata scaldandolo al momento di berlo. Vi assicuro una vera delizia raccontatami dalla mia nonna.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*