Attualità CapitanataLibri

Vieste fa sul serio: il Libro Possibile ritorna per quattro giorni. Anteprima con Piero Angela

Polignano a Mare, da ben ventuno anni, è l’epicentro di una grande festa dei libri e dei suoi autori. Il Festival del Libro Possibile, che ogni anno porta in Puglia tantissimi curiosi e appassionati del genere, ritorna anche quest’anno nel suo doppio appuntamento: non solo Polignano, ma anche Vieste. Dall’anno scorso, infatti, il Festival diretto da Rosella Santoro ha doppiato il suo impegno anche nella capitale turistica del Gargano con una serie di incontri che, oltre quelli tradizionali a Polignano, concludono in bellezza l’edizione annuale del festival. L’edizione 2022, presentata pochi minuti fa a Bari, è in programma dal 6 al 9 luglio a Polignano e il 21, 22, 28 e 29 luglio a Vieste.

L’appuntamento quest’anno è dedicato all’Anno che verrà, un tema scelto seguendo la celebre canzone di Lucio Dalla a dieci anni dalla sua scomparsa. Più di 250 ospiti per ben 8 serate. Molti i temi a partire dalla guerra con la presenza di Dario Fabbri, Michele Santoro, Nello Scavo e Francesca Mannocchi. Per ricordare Falcone e Borsellino ci sarà Pietro Grasso, Nicola Gratteri e Roberto Scarpinato, mentre a trent’anni da Mani Pulite la presenza di Marco Travaglio e Gherardo Colombo. Parteciperanno anche Brunello Cucinelli, Carlo Cottarelli, Francesco Gabbani, Oliviero Toscani e Oscar Farinetti e il giornalista foggiano Tony di Corcia. I diritti delle donne con Laura Boldrini e Giovanna Botteri. La grande letteratura con Gianrico Carofiglio, Valeria Parrella, Maurizio De Giovanni e Gabriella Genisi. Non mancherà la politica e le istituzioni con Roberto Fico, Andrea Orlando, Franco Gabrielli e Roberto Garofoli. L’ecologia con Carlo Petrini e Mario Tozzi e la salute con Matteo Bassetti, Barbara Gallavotti e Antonella Viola. Non mancheranno anche grandi protagonisti della tv e della cultura come Vittorio Sgarbi, Gianmarco Saurino, Dario Vergassola, Giorgia Soleri e Maccio Capatonda. 

Deciso e contento dell’edizione garganica del Festival il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti“La cultura è il nostro asse strategico. La cultura è il mezzo per ripristinare la legalità in un territorio difficile come il nostro. La situazione oggi, dal punto di vista criminale, è migliorata. Abbiamo infatti i primi gruppi internazionali che vogliono venire a investire sul nostro territorio e questa è una vittoria della cultura, delle forze dell’ordine e del popolo che ha creduto in noi. La cultura per tutta la città di Vieste è una strategia di riscatto per far conoscere più aspetti della nostra città. Quando si parla di Vieste si parla solamente di numeri, ma noi attraverso il Libro Possibile vogliamo far parlare oltre la quantità dei numeri anche la qualità delle nostre proposte culturali e turistiche”. 

Graziamaria Starace, assessore alla cultura di Vieste, ha annunciato un’anteprima del Festival del Libro Possibile. Il 28 giugno a Vieste ci sarà il grande divulgatore scientifico Piero Angela con un incontro sul mare con la conduzione di Pino Strabioli.

Nei due weekend di luglio, poi, a Vieste arriveranno Lirio Abate, Gianrico Carofiglio, Brunello Cucinelli, Andrea Colamedici e Maura Gancitano, Gherardo Colombo, Dario Fabbri, Francesca Fagnani, Oscar Farinetti, Roberto Fico, Pietro Grasso, Nicola Gratteri, Franco Gabrielli, Vittorio Sgarbi, Geronimo Stilton, Carlo Petrini, Alessandro Sallusti e Luca Palamara, Marlo Lillo, Folco Terzani, Marco Travaglio.

Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche