Ricette SecondiTodoFood

Trippa e fagioli, un piatto ideale per le sere invernali

La Trippa con i fagioli è un secondo piatto molto ricco e ideale da preparare nelle fredde giornate invernali. La sua preparazione non richiede particolari abilità culinarie, ma solo un po’ di tempo. Infatti è necessario mettere in ammollo i fagioli almeno una notte prima. Aggiungete a piacere peperoncino piccante o una abbondante spolverizzata di pepe nero.

Ingredienti x 4 persone:

  • Trippa 800 g
  • Fagioli cannellini (secchi) 100 g
  • Carote 1
  • Sedano 1 gambo
  • Cipolle 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Pomodori pelati 500 g
  • Olio extravergine di oliva quanto basta
  • Maggiorana 2 rametti
  • Sale quanto basta
  • Pepe quanto basta

Preparazione:

  1. Versate i fagioli in una ciotola, copriteli con l’acqua e lasciateli in ammollo per 12 ore; scolateli e cuoceteli in acqua fredda per circa 60/90 minuti, o finché sono cotti. Salateli a fine cottura.
  2. Tagliate la trippa a striscioline e sciacquatela accuratamente sotto l’acqua corrente.
  3. Pelate la carota e la cipolla, tagliatele finemente insieme al sedano.
  4. Tritate grossolanamente i pomodori; pelate l’aglio e tenetelo da parte.
  5. Versate l’olio in una casseruola capiente, aggiungete sedano, carota, cipolla e aglio, lasciate insaporire per 5 minuti, aggiungete la trippa e lasciatela rosolare per 5 minuti.
  6. Aggiungete i pomodori e una tazza d’acqua circa. Proseguite la cottura per circa 40 minuti. A metà cottura eliminate l’aglio e aggiungete le foglie di maggiorana.
  7. Trascorsi circa 40 minuti aggiungete anche i fagioli precedentemente cotti e proseguite la cottura per circa 20 minuti, aggiungendo acqua calda o brodo all’occorrenza. Regolate di sale e pepe, servite calda.
https://youtu.be/BCOeTXkp-yI

Fonte della ricetta – Agrodolce.it

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button