Attualità CapitanataStoria

Ripresi gli scavi al Parco Archeologico di Siponto

Calici di Puglia
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano

Questo pomeriggio mi sono recato al Parco Archeologico di Siponto, dove ieri è iniziata la seconda campagna di scavi condotti congiuntamente dalle Università di Bari (prof. Giuliano Volpe) e di Foggia (prof.ri Roberto Goffredo e Maria Turchiano), in stretta collaborazione con la direzione del Parco Archeologico di Siponto (arch. Francesco Longobardi, dott.ssa Anita Rocco)-Direzione Regionale Musei (dott. Luca Mercuri), in regime di concessione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio di Foggia (arch. Anita Guarnieri; dott.ssa Donatella Pian), con il supporto del Comune di Manfredonia (sindaco Gianni Rotice) e della Caritas di Manfredonia (don Luciano Vergura).

Allo scavo, che proseguirà sino al 14 ottobre, partecipa un folto gruppo di studenti, specializzandi e dottorandi delle due università pugliesi. L’obiettivo è indagare e riportare alla luce le testimonianze dell’antica città di Siponto, della quale si conosce meno del 5%. Il progetto, che dal prossimo anno coinvolgerà anche gli studiosi della Mc Gill University di Montreal, è grande ed ambizioso e presuppone un impegno di lungo durata.

Nella zona dell’antico porto è stata Individuata una struttura con abside. Una grande opportunità per Manfredonia di valorizzazione storico-culturale e di sviluppo di economia turistica di qualità, in cui, come sindaco ed imprenditore, credo fortemente.

Gianni Rotice – Sindaco di Manfredonia

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Calici di Puglia
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati