fbpx
Lavoro

Prosegue la proste dei 119 LSU di Manfredonia

26 anni in attesa di risposte, di diritti, dignità e stabilizzazione. È la storia dei 119 LSU di Manfredonia.‼️

➡️Da 26 anni impiegati in tutti i settori e i servizi strategici del Comune sipontino al punto da garantirne quotidianamente efficacia ed efficienza continuano a vivere una condizione di precarietà e incertezza lavorativa, umana e sociale.

📌”Caporalato di Stato”, così tanti hanno definito la situazione dei Lavoratori socialmente utili costretti a passare di proroga in proroga, di attesa in attesa.

➡️Mentre in tante altre realtà in tutta Italia, nel tempo, gli Lsu sono stati stabilizzati, i 119 LSU del Comune di Manfredonia rappresentano la quota più cospicua ancora da stabilizzare in tutta la Puglia: l’emergenza territoriale si è trasformata in emergenza regionale e nazionale!

➡️Il 12 febbraio 2021, la Commissione Straordinaria del Comune di Manfredonia pubblica un elenco di n. 30 idonei alla “SELEZIONE PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI DI CUI ALL’ARTICOLO 2, COMMA 1, DEL DECRETO LEGISLATIVO 28 FEBBRAIO 2000, N. 81”, pubblicato dalla Commissione Straordinaria del Comune di Manfredonia in data 12/02/2021. Alla beffa si aggiunge la beffa: nonostante la disponibilità di incentivi regionali e statali, nonostante la deroga ai vincoli assunzionali, l’elenco rimane in stand-by.

‼️Nonostante gli appelli e gli sforzi profusi dalle Organizzazioni Sindacali, a partire dalla UIL e dalla UILTEMP, la vertenza è in una fase di stallo‼️
📌Proprio in queste ore CGIL-CISL-UIL
Foggia hanno inviato una richiesta al Prefetto per riaprire la vertenza.
Continueremo a lottare al fianco degli LSU perché il nostro obiettivo è cancellare il precariato! Restituiamo legittimità e diritti a queste lavoratrici e a questi lavoratori trasformando questa vertenza in una priorità assoluta nell’agenda politico-amministrativa della città!

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button