fbpx
LibriStyle

L’ultimo Traghetto Domingo Villar Fonte Alle Grazie, di Adriano Salani Editore 2020

Titolo originale: El último barco shavelzon graham agencia literaria 2019

Una donna sparisce misteriosamente. Il padre, con cui la figlia non ha mai avuto un buon rapporto, è un medico chirurgo che sfrutta la sua notorietà per spingere la polizia ad indagare nonostante nulla faccia presumere che sia stato commesso un delitto.

L’ispettore, Leo Caldas, con grande meticolosità e con un crescente coinvolgimento, riesce a ricostruire, passo dopo passo, tutti gli ultimi movimenti della donna fino alla risoluzione del caso.

Il romanzo è ambientato nel villaggio di Tirán, dove i personaggi si rifugiano per ritrovare se stessi e la propria serenità. Il traghetto del titolo è quello che lo collega a Vigo, una città della Galizia ai confini col Portogallo. Questo mondo antico, dove il tempo sembra essersi fermato, non è però immune dal male che irrompe nella sua tragicità anche qui.

Ben delineati tutti i personaggi: l’ispettore meticoloso, caparbio e malinconico, che deve fare i conti con le ferite della sua anima, a cui viene concesso di ritrovare l’amore; il suo assistente Rafael Estévez, che arriva dall’Andalusia, alle prese con un forte mal di schiena e con i cani che sembrano non poterlo soffrire; un padre affranto che forse spera di recuperare un rapporto difficile con una figlia molto diversa da lui, anche se probabilmente è troppo tardi; un mendicante che insegna latino in cambio di poche monete sono solo esempi del mondo variegato che popola il romanzo.

Il ritmo del racconto segue quello delle indagini, che partono da una totale assenza di prove o indizi, ma accelera poco per volta sempre di più, a mano a mano che l’ispettore muove i suoi passi, avvincendo il lettore fino all’ultima pagina.

DOMINGO VILLAR

Nativo di Vigo, ma da molti anni residente a Madrid, scrive i suoi romanzi in galiziano e in castigliano. La stampa spagnola osserva che i suoi romanzi sembrano una canzone d’amore dedicata alla Galizia.

L’ultimo traghetto viene pubblicato a quasi dieci anni dall’uscita dei suoi primi romanzi: Occhi di acqua e La spiaggia degli affogati.

Back to top button