Attualità Capitanata

L’ultimo ricordo di quella radice del buio marino

Manfredonia. L’ultimo ricordo del villaggio  Sant’Andrea – riguarda zio Lorenzo e zia Dora. Prima che venisse abbattuto per sempre – e raso dalla radice del buio marino , la sua vista e il mare. Questa foto è  di un agosto di anni fa, per me l’ultimo ricordo, prima della nuova era – della trasformazione del luogo. Mi viene spesso in mente zio Lorenzo ,che nonostante la sua mole e l’età avanzata, mi donava il suo sorriso speciale, purché riusciva a nuotare in modo straordinario in quelle acque libere. Si,perché zio – da giovane rappresentò , il primo nuotatore della gran fondo di nuoto del Golfo, partecipando anche in più parti dell’Italia.Il suo ricordo è chiuso dentro di me insieme a zia. Sono stati gli ultimi parenti viventi di quel Villaggio dei Pescatori , dove oggi si intravede un Golfo mozzato. Loro che mi hanno visto crescere tra le reti degli scogli,tra le sirene dei Vapori, tra il forte sole dell’estati caldissime ,tra il forte respiro perduto tra le onde del  cuore, dove oggi ho ritrovato le sue arterie con poco sangue .

Di Claudio Castriotta

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati