Spettacolo Italia

Le Associazioni Teatrali di Manfredonia e la gestione del ‘Comunale’: “Bottega degli Apocrifi, tutto cambia, affinché nulla cambi”

Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

In questi giorni, abbiamo assistito alla riconferma della cooperativa: Bottega degli Apocrifi, compagnia teatrale a. r. l., nella gestione del nostro teatro comunale ( nostro: di tutti i cittadini ), per altri ben quindici anni (dopo i quindici già trascorsi con altra modalità dall’attuale e ripetute riconferme), con la formula altisonante: “Partenariato speciale pubblico privato”.

La motivazione altrettanto roboante, è la seguente: “realizzazione di un programma di valorizzazione della struttura teatrale, attraverso strategie culturali, capaci di incidere sulla qualità della vita della città di Manfredonia e del suo territorio di riferimento”.

Parole importanti certo, che testimoniano come sia necessaria “la cultura”, per la crescita di una comunità. Ma la cultura, bisogna che sia partecipata e condivisa, se si vuole raggiungere cotanto auspicato obbiettivo.

A maggior ragione, se un articolo di questo atto pubblico, (Partenariato pubblico privato)  e per la precisione l’articolo 7 al punto N, firmato dai due patners: Comune di Manfredonia e Bottega degli Apocrifi, recita: “Valorizzare la produzione culturale locale e le reti territoriali, favorendone le condizioni di utilizzo dello spazio: Teatro comunale Lucio Dalla”.

Invece, purtroppo, l’amara realtà, è ben diversa! Le compagnie teatrali locali amatoriali, che con grandi sacrifici, (oltretutto svolgendo un’azione sociale di aggregazione dei giovani verso la “bellezza”, cioè l’arte), portano a teatro tutte assieme, quasi diecimila spettatori a stagione teatrale, vivono la realtà degli apolidi, senza una cittadinanza e senza una “casa”, a cui far riferimento per l’esercizio dell’attività teatrale culturale e considerati dagli “Apocrifi”, alla stregua di sudditi a cui elargire qualche concessione nell’utilizzo della struttura (che gestiscono come cosa di proprietà privata) e sempre che, non interferisca con la loro legittima ambizione di fare utile.

Le compagnie amatoriali, riunitesi in coordinamento e con voce unica, chiedono: ai due “attori” di questo “Partenariato speciale pubblico privato”, di non indugiare ulteriormente, nello stabilire un incontro vero e non ad arte (come è avvenuto presso il teatro comunale, e spacciato e sbandierato come concordatario e risolutivo, per una convivenza pacifica tra le compagnie amatoriali e gli Apocrifi), nel quale si disponga un tavolo di confronto, dove le compagnie amatoriali, sulla base dell’articolo su citato, possano discutere di determinate richieste utili e necessarie per la propria sopravvivenza, e realizzare una convivenza fruttifera e cordiale con i firmatari del “Partenariato”. Se ciò non avvenisse, e in tempi brevi, (poiché già troppo si è “menato il can per l’aia”),  nonostante la nostre ripetute e appassionate richieste, allora saremo autorizzati a pensare e dire che questo: “Partenariato pubblico privato”, altro non è, che una “super cazzola”, che da ragione a Tomasi di Lampedusa, nel suo celebre “Gattopardo” e precisamente quando fa dire al giovane Tancredi, rivolgendosi allo zio ( che lo ammoniva di fraternizzare troppo con i rivoltosi che volevano l’unità d’Italia, e la cacciata dei Borboni): “Zio, tutto deve cambiare, affinchè nulla cambi!”

Premesso che abbiamo avuto due incontri con il Sindaco con delle proposte e che  a tutt’oggi non vi è stata alcuna risposta

Se nulla cambia saremmo costretti ad agire diversamente sempre in modo pacifico.

Coordinamento delle Associazioni Culturali Teatrali Manfredonia

I legali rappresentanti delle sotto elencate Associazioni Teatrali:

  • Il Teatro cinque – Vittorio Tricarico
  • Teatro Stabile Città di Manfredonia – Filomena Trotta
  • Palcoscenico – Michele Trotta
  • Si riprende a volare – Assunta Radogna
  • Attori per caso Manfredonia – Antonio Lurdo
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati