LibriStyle

La spiaggia degli affogati il romanzo di Domingo Villar – Fonte alle grazie, Adriano Salani editore 2021

Titolo originale: La playa de los ahogados, Shavelzon Graham agencia literaria 2009

Sulla spiaggia di Panxón, un villaggio a sud di Vigo, in Galizia, in una mattina di ottobre, viene ritrovato il corpo di un pescatore. Tutto lascerebbe pensare a un suicidio, ma in realtà la causa della morte va ricercata in eventi misteriosi collegati a un naufragio avvenuto dieci anni prima.

La spiaggia degli affogati è il primo romanzo della serie dedicata all’ispettore Leo Caldas, pubblicato dieci anni prima del secondo L’ultimo traghetto.

Vi si ritrova la stessa atmosfera piovosa e malinconica della Galizia, la stessa meticolosità nella ricostruzione degli antefatti che hanno portato all’uccisione del marinaio, gli stessi personaggi, tra cui il fedele aiutante Estévex, aragonese che non riesce ad abituarsi al clima della Galizia e al carattere scontroso e taciturno dei suoi abitanti, il padre dell’ispettore, a cui Leo è legato da un forte legame fatto più di silenzi che di parole, e il borioso conduttore radiofonico Losada.

Il romanzo di Villar è consigliato a chi non ama ritmi veloci e mirabolanti colpi di scena, ma che invece preferisce atmosfere ben ricostruite e personaggi con una profonda caratterizzazione psicologica.

Domingo Villar

Nativo di Vigo (1971), ma da molti anni residente a Madrid, scrive i suoi romanzi in galiziano e in castigliano. La stampa spagnola osserva che i suoi romanzi sembrano una canzone d’amore dedicata alla Galizia.

Da La spiaggia degli affogati è stato tratto un film diretto da Gerardo Herrera.

Della stessa serie dedicata all’ispettore Calda, oltre a L’ultimo traghetto, Villar ha pubblicato nel 2008 Occhi di acqua.

Back to top button