Politica

La risposta di Manfredonia Nuova a Gaetano Prencipe

Gentile Avvocato Gaetano Prencipe, ci conforta che anche Lei esprima vivo disappunto circa il paventato insediamento dell’impianto di smaltimento di rifiuti nella zona di Macchia e La invitiamo a tutti i tavoli di discussione che questa Associazione, insieme al Meetup Cinque Stelle, ha aperto sulla importante questione fin dall’estate scorsa.

Ci dispiace, invece, che Lei chiami in causa direttamente la nostra Associazione, la prima ad aver lanciano l’allarme su tale progetto, deleterio per la nostra città, accusandoci di usare rancore ed insulti, dimenticando che in tutti questi anni noi ci siamo sempre battuti per i diversi problemi della città, dalla legalità, alla bonifica dell’ex EniChem, che lei neanche cita; alla battaglia contro Energas, per la quale più volte, a nostra spese, abbiamo organizzato pullman per far arrivare la voce di Manfredonia a Roma, presso il Mise; portando anche alla Regione Puglia ben 7000 firme contro l’insediamento di Energas a Manfredonia, petizione che Lei si è rifiutato di firmare, per coerenza con le decisioni prese in passato dalla Sua Amministrazione.

Queste questioni, che Lei neanche cita, sono per noi purtroppo ancora aperte. Oltre a questo, nonostante i proiettili, le intimidazioni e le minacce, abbiamo continuato a fare opera di sensibilizzazione democratica ed una lotta durissima contro l’Amministrazione Riccardi, sciolta poi per infiltrazioni mafiose, da Lei appoggiata e sostenuta fino all’ultimo. Ci dica ora, in tutto questo, dove sono gli insulti e l’acredine? La verità è inconfutabile anche quando fa male.

Adesso, Lei perché non ci chiarisce cos’ha fatto per Manfredonia in tutti questi anni, a parte le primarie con Riccardi?

Cordiali saluti.

Manfredonia, 22 novembre 2020.

                                                                                                

La Presidente

Enrica Amodeo

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button