NaturaSocialViaggi

La Majella vista dal Gargano. La foto scattata da Ischitella di Valerio Agricola

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti

Trovarsi nel mondo, mentre si è ad Ischitella. Quando si è fermi da una barriera invisibile chiamata Covid, che rende irrealizzabile ogni spostamento per il puro piacere di viaggiare.

Trovarsi lungo la dorsale del Gran Sasso e della Maiella, mentre si è ad Ischitella. Quando la vista è più veloce del tuo cammino, e scavalca, con l’aria tersa, distanze insormontabili. Trovarsi a toccare la punta del Monte Vettore, mentre si è ad Ischitella. Quando questa vetta, che a te guarda appena, domina vedute che non potrai scrutare, ma almeno potrai immaginare di sapere che esistano oltre quell’orizzonte: Marche, Umbria, Lazio.

Trovarsi nel mondo, mentre si è ad Ischitella. Quando basta voltarsi con lo sguardo a levante e trovarsi immediatamente in Croazia, e lambire isole e fari, e persino catene montuose innevate. Trovarsi in un mondo, mentre si è ad Ischitella, ed avere quel tutto a portata di mano: lago, mare, monti, e persino un’isola, quella di Varano.

Trovarsi ad Ischitella, mentre si è nel mondo. Quando queste foto giungono altrove ed entrano nel cuore degli ischitellani oltre Gargano, stringendo un contatto invisibile ma fortissimo, che è quello verso la propria terra.

Testo e foto di Valerio Agricola

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati