Attualità CapitanataSpettacolo Italia

“Tocca a noi, musica per la pace”: oggi su Rai3 la musica per l’Ucraina

Il gran finale, in una Piazza Maggiore che è ritornata a ospitare un concerto, è stato di quelli da ricordare. A Bologna, l’altro ieri, si è svolto il concerto per l’Ucraina, “Tocca a Noi, Musica per la pace”. L’iniziativa, che sostiene e raccoglie fondi per Save The Cildren, si è conclusa con il duetto fra Gianni Morandi e La Rappresentante di Lista, cantando una delle poche canzoni esplicitamente politiche di Morandi. “C’era un ragazzo”, cantata 55 anni fa, ritorna attuale non per ricordare la guerra del Vietnam, ma per stringersi attorno all’attacco russo all’Ucraina. 

Il concerto, nato da un’idea del gruppo La Rappresentante di Lista, verrà trasmesso questa sera su Rai3 a partire dalle ore 21.15. Sul palco di Piazza Maggiore ci saranno anche Brunori Sas, Diodato, Elisa, Elodie, Fast Animal and Slow Kids, Gaia, Noemi, Paolo Bengevù, Rancore e The Zen Circus

Una piazza, animata da 7mila persone, che ha gridato la propria voglia di pace, ma anche la voglia di ripartire insieme. L’iniziativa, promossa anche dal Comune di Bologna, è uno dei primi momenti collettivi dopo l’emergenza Covid-19. La serata è stata condotta da Andrea Delogu con i commenti di Marco Baliani e Daniele Piervincenzi.

È importante per noi far vedere che Bologna città della musica c’è ed è orgogliosa di ospitare un evento per la pace” ha dichiarato il sindaco di Bologna Matteo Lepore. Dal palco si è spesso ribadito che la musica non ferma le guerre ma crea comunità, e le comunità le guerre le fermano. Un gesto simbolico per ribellarsi all’orrore di un conflitto che sta sterminando, come succede in ogni guerra, un numero di civili inaccettabile. 

Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Articoli correlati